Home Università

Università

TOMMASO PETITO HA LA MAGGIORANZA, AVANZA LA NUOVA PROPOSTA : TEST D’INGRESSO PER ECONOMIA!

di Fortuna Quaranta - Oggi, martedì 10 dicembre 2013, in Senato Accademico dell'Università Parthenope si è discusso alla presenza del Senatore Accademico Tommaso Petito riguardo i test d’ingresso nei dipartimenti economici. Tommaso Petito afferma :  “ ho avanzato la proposta, come mi è stato richiesto da studenti come Stefano Perfetto , Mauro Castaldo, Mario Capasso , ed altri dai rappresentanti di Economia nei vari organi : Consiglio degli Studenti, Consiglio di Dipartimento e Consiglio di Corso di Studi . In piena coerenza col mio mandato e con la mia promessa di rispettare le proposte dei rappresentanti degli studenti e degli studenti e supportandole in sede di Senato Accademico . Ho avanzato la proposta di test di ingresso per i Dipartimenti afferenti all'area economica , basati su una selezione meritocratica , dato il numero programmato (chiuso) di questi corsi di laurea che già c'è e non bisogna per niente continuare sulla linea del "chi tardi arriva male alloggia" .

Leggi tutto...

 

ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE : LAURA DE LUCIA

di Fortuna Quaranta - Per le elezioni tenutesi nei giorni 17 e 18 Aprile 2013 C'erano due liste : 1) IoHoScelto 2) Listagram. La lista IoHoScelto ha vinto nella maggior parte degli organi conquistando la maggioranza al Consiglio degli Studenti (9 Consiglieri su 15 sono dellalista IoHoScelto ) ; poi agli organi di governo si sono avuti 2 Senatori Accademici su 3 , Carlo Palmieri , Tommaso Petito e Antonio Cennamo (lista Listagram) . Nell ‘ altro organo di governo, cioè Consiglio di Amministrazione, è stato eletto Gianluca Nestovito (lista IoHoScelto). Un resoconto di queste elezioni ci viene fatto da Senatore Accademico dell’Univesità Parthenope Tommaso Petito : “ Sono soddisfatto che al primo Consiglio degli Studenti tenutosi Giovedì 10 Ottobre 2013 nella Sala Consiliare dell'Ateneo, presso Via Acton,sia stata eletta alla Presidenza del Consiglio dell'Università degli Studi di Napoli Parthenope Laura De Lucia, candidata al CDS con la lista "BRIDGE the GAP" che ha sostenuto il programma e i candidati della lista #IoHoScelto agli organi di governo di Ateneo (quali Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione) e studentessa presso il Corso di Studi di Scienze Motorie, che fa capo al Dipartimento di Scienze Motorie e del Benessere. “ .

Leggi tutto...

 

L'effetto dello zucchero sulla nostra salute

di Dr .Gholamhossein Veissi -  L '"indice glicemico" è una misura che  determina e  influenza i livelli di glucosio nel sangue, con ogni alimento viene assegnato una valutazione numerata. Se la valutazione  è Più basso  , vuol dire che è  più lento l'assorbimento e processo di digestione , che fornisce una più graduale l'infusione sano di zuccheri nel sangue. D'altra parte, un punteggio alto significa che i livelli di glucosio nel sangue sono aumentati rapidamente, che stimola il pancreas a secernere insulina . Uno dei principali svantaggi di zucchero  che aumenta il livello di insulina , che inibisce il rilascio di ormoni della crescita, che a sua volta deprime il sistema immunitario .
Un afflusso di zucchero nel sangue sconvolge  equilibrio  provocando il rilascio di insulina, che il corpo usa per mantenerla costante e sicura  .

Zucchero deprime il sistema immunitario.

Abbiamo conosciuto questo per decenni.  Fu solo nel 1970 che i ricercatori hanno scoperto che la vitamina C è necessario da parte delle cellule bianche del sangue in modo che possano fagocitare i virus ed i batteri. I globuli bianchi richiedono concentrazione di 50 volte superiore all'interno della cellula che all'esterno quindi devono accumulare vitamina C.  Fu nel 1970 che Linus Pauling( premio nobel) si rese conto che i globuli bianchi hanno bisogno di una dose elevata di vitamina C   per combattere il comune raffreddore.Gli zuccheri semplici sono stati osservati per aggravare l'asma, spostare sbalzi d'umore, provocano cambiamenti di personalità, radunare malattia mentale, nutrire disturbi nervosi, consegnare il diabete , fretta materiale cardiache , crescere i calcoli biliari, accelerare l'ipertensione, e aggiungere l'artrite.
Perché gli zuccheri raffinati alimentari sono privi di minerali e vitamine, devono attingere al corpo micro-nutrienti per essere metabolizzato nel sistema. Quando questi depositi sono esauriti, metabolizzazione del colesterolo e acidi grassi è impedita, contribuendo all'aumento del sangue siero trigliceridi , colesterolo, favorendo l’obesità a causa di maggiori stoccaggio di acidi grassi intorno organi e nel sub-cutaneo pieghe del tessuto.
lo zucchero è priva di minerali, vitamine, fibre e ha un effetto sul deterioramento del sistema endocrino, i ricercatori principali e più importanti organizzazioni sanitari concordano sul fatto che il consumo di zucchero  è uno dei 3 maggiori cause di malattie degenerative.

Ultimo aggiornamento (Sabato 10 Agosto 2013 08:18)

Leggi tutto...

 

Giornata di studi sui beni culturali alla Federico II

Sette esempi per uscire dalla crisi

NAPOLI - Il Corso di Laurea Magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale dell’Università Federico II di Napoli ha tenuto ieri un convegno dal titolo: “Innovazione, partecipazione e sostenibilità nella gestione dei beni culturali e ambientali: storie a confronto”. Nel corso della giornata di studi sono state presentate le vicende di sette realtà napoletane che, nell'ambito del settore dei beni culturali, sono riuscite negli ultimi anni a farsi spazio in modo positivo. La giornata di studi voleva appunto porsi come una narrazione plurale di storie positive, in grado di infondere con il loro esempio un'atmosfera meno dimessa e rassegnata possibile, nonostante e al di là della crisi e della stagnazione. Si tratta, in ordine di presentazione, della Cooperativa La Paranza (Catacombe di Napoli), l' Associazione culturale Borbonica Sotterranea (Tunnel Borbonico), l'Associazione CSI Gaiola Onlus (Area Marina protetta della Gaiola), l'Associazione Siti Reali, l'Associazione Fund for Culture, l'Associazione CleaNap, l'Associazione NapoliCittàVisibile. A ciascuno degli enti che hanno aderito al convegno è stato chiesto di strutturare il proprio intervento rispondendo a otto domande: Come è nata la vostra iniziativa? Quali sono state le fasi di sviluppo del progetto? In che modo siete riusciti a fruire dell'area in cui erogate i vostri servizi? Con quale modalità formale (convenzione, contratto, concessione)? Quali servizi offrite? Come promuovete la vostra iniziativa (pubblicità, web, volantini, ...)? Qual'è il vostro assetto organizzativo? Come garantire la sostenibilità a lungo termine del progetto? Quali sono i consigli che dareste a chi vuole trasformare una buona idea di promozione territoriale in un’iniziativa concreta? L’incontro è stato introdotto da Stefano Consiglio, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale, e da Francesco Bifulco, professore di Economia e Gestione delle Imprese. All’incontro ha partecipato l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli, la dottoressa Antonella di Nocera.

 

Salerno, è morto il professore Amato Lamberti

Lo studioso, docente di Sociologia, fu tra i fondatori dei Verdi in Campania

Si è spento la scorsa notte Amato Lamberti, giornalista, politico e studioso salernitano. Il professore è stato docente di Sociologia della devianza e della criminalità presso la Facoltà di Sociologia dell'Università Federico II. Ha fondato e diretto l'Osservatorio sulla Camorra della Fondazione Colasanto. Fu il fondatore dei Verdi in Campania. È stato Assessore alla Normalità del Comune di Napoli, dal 1993 al 1995, e Presidente della Provincia di Napoli, dal 1995 al 2004. Negli ultimi tempi aveva dato vita ad una collana di testi e studi sul fenomeno criminale e le sue costellazioni di senso. La prima pubblicazione, per sua espressa volontà, è stato lo studio di un suo giovane studente sulle implicazioni malavitose della musica neomelodica. Il secondo lavoro sarebbe dovuto essere una sua opera incompiuta di cui aveva anche deciso il titolo, “Terre di Camorra”. Il presidente dei Verdi, Angelo Bonelli, così lo ricorda in un post su Facebook: “era un uomo mite e deciso che ha sempre governato e lavorato con uno straordinario senso etico e morale per la città. Con lui scompare un pezzo importante della storia ambientalista”.

 

Giovani e opportunità internazionali: se ne discute all'Università Orientale di Napoli

 

Sesso per un bel voto? "Ci sta" il 57% delle studentesse e il 39% dei ragazzi

di Maurizio Cerbone
Aspiranti matricole, amanti delle scorciatoie facili. Il sesso come arma segreta da sfoderare per centrare l'obiettivo dei test di ammissione? Il 48% dei candidati in corsa per ottenere un posto sicuro nelle facoltà a numero chiuso dichiara, superando senza esitazione tentennamenti morali e comune senso del pudore, di essere disponibile a scendere a compromessi di varia natura: più disinibite le donne (57%) ma "elastici" anche gli uomini (39%). L'esito dell'indagine-choc, che non disdegna a diventare hot, giunge proprio in contemporanea all'avvio, oggi, delle prove obbligatorie. A promuoverla è UniversiNet, il portale italiano di riferimento per la preparazione gratuita ai test: ogni anno si collegano ai suoi server più di 450.000 diplomati delle scuole superiori per esercitarsi gratuitamente, con i quesiti assegnati negli anni precedenti e discutere nei forum, pronti a fare il grande salto e iniziare il percorso accademico. Se non fosse per quel collo di bottiglia, l'esame che certifica il bagaglio culturale e autorizza ufficialmente l'ingresso tra il popolo delle matricole.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 01 Giugno 2012 05:41)

Leggi tutto...

 

Tumore al polmone: diagnosi precoce con analisi molecolare del sangue

di Rita De Angelis
Una vera e propria rivoluzione copernicana è stata intrapresa dai ricercatori dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano attraverso una ricerca che mira a superare la dipendenza dalla Tac spirale – il più avanzato sistema di screening radiologico oggi a disposizione – cercando direttamente nel sangue le “firme” genetiche del tumore al polmone. Un cambio di prospettiva che promette di riuscire a prevedere la formazione del cancro fino a due anni prima che esso diventi visibile con la Tac spirale, valutando nello stesso tempo il suo grado di aggressività. Il tutto con un semplice prelievo di sangue. La scoperta, frutto di 5 anni di lavoro dell’équipe guidata da Gabriella Sozzi e Ugo Pastorino, rispettivamente responsabile della struttura di Genomica e del dipartimento di Chirurgia toracica dell’Istituto, ha meritato la recentissima pubblicazione sul Pnas, “Proceedings of the National Academy of Sciences of the U.S.A”, il giornale dell’Accademia delle Scienze americana, e si è giovata del supporto economico dell’Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), oltre che del contributo di Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Fondazione Zegna.

Ultimo aggiornamento (Domenica 20 Febbraio 2011 15:09)

Leggi tutto...

 

Le vite degli altri, quattro inchieste sul lavoro

le vite degli altri-fotoUn ciclo di documentari di scena a Sociologia

di Mimmo Caiazza

Quattro documentari inerenti alle tematiche della precarietà lavorativa ed esistenziale sono stati proiettati questa mattina nella facoltà di Sociologia di Napoli. I lavori sono stati svolti da alcuni studenti della Facoltà, nell'ambito dell'insegnamento "Laboratorio di Inchiesta sociale e lavoro" tenuto dal prof. Enrico Rebeggiani assieme a Luca Rossomando e Marcello Anselmo. L'evento ha visto la collaborazione di Napoli Monitor, rivista partenopea di inchiesta sociale. In "Ping Pong"(Lavoratori pendolari tra Nord e Sud) Giuseppe D'Onofrio e Antonia Lo Sapio hanno raccontato la difficile esistenza dei lavoratori pendolari, costretti a fare chilometri in treno o in camion, pur di sbarcare il lunario. In "Morte annunciata di una fabbrica"(La chiusura di un pastificio a Cicciano) Teresa Punziano ripercorre le vicissitudini che hanno portato allo sfascio di una delle aziende più importanti dell'agro nolano. In "Circuito corto" (Il reinserimento lavorativo degli ex detenuti) Edi Di Stefano e Gianluca Scialò hanno fatto luce sulla drammatica situazione in cui versano tutte le persone pronte a rifarsi una vita dignitosa, una volta uscite dal carcere. "Al centro i bambini" (L'esperienza delle mamme nel centro storico di Napoli) ha chiuso la serie di documentari presentati. In questa inchiesta di Daniele De Stefano, Angela Lascaleia e Roberta Ferraro sono emerse le difficoltà dei genitori del centro cittadino. A coordinare l'iniziativa è stato il prof. Enrico Pugliese dell'Università di Roma, La Sapienza che in chiusura è intervenuto commentando le inchieste dei giovani sociologi.

 

Tra Imprese e Lavoratori

convegno corbisieroIl nuovo Testo del sociologo Fabio Corbisiero

di Sara de Balsi

È stato presentato lo scorso venerdì 23 aprile presso la Sala della Loggia del Maschio Angioino di  Napoli il volume Tra Imprese e Lavoratori. Una ricerca sul lavoro non standard in Italia (Bruno Mondadori 2009) di Fabio Corbisiero, Maria Cristina Cimaglia e Roberto Rizza.Sono intervenuti, oltre agli autori, gli assessori comunali al Personale Enrica Amaturo, e al Lavoro Mario Raffa; il professore ordinario di sociologia del lavoro dell'Università La Sapienza Enrico Pugliese; il presidente del gruppo di imprese sociali Gesco Sergio D'Angelo e il segretario generale dell'Associazione Nuovi Lavori Raffaele Morese. Il volume, è incentrato sul problema della diffusione del lavoro non standard in Italia, un tema di rilevanza cruciale nel dibattito pubblico italiano alimentato dalla Riforma Biagi del 2003. I contratti atipici, infatti, nel 2008 hanno riguardato oltre 4 milioni di lavoratori, circa il 20% del totale degli occupati. Gli autori invitano il lettore a riflettere sul fatto che se sul versante economico incrementare la quota di lavoro flessibile significa diminuire il tasso di disoccupazione e incentivare la produttività, sul versante sociale il rischio è quello della vulnerabilità biografica.

Leggi tutto...

 

nano-tv