Home Teatro Da Treviso con humour: la Compagnia Altinate al premio Stella d’Oro

Da Treviso con humour: la Compagnia Altinate al premio Stella d’Oro


di Maurizio Cerbone
Allerona (Terni) - Piccolo viaggio tra gli stereotipi di provincia raccontati da uno dei più ammiccanti drammaturghi internazionali. Con “Trittico Cechoviano” la Compagnia Teatrale Altinate di Magliano Veneto salirà sul pulsante palco del Festival Nazionale di Teatro Amatoriale - Premio Stella d’Oro domani, 9 giugno alle ore 21,15.

“L’Orso”, “Una domanda di matrimonio” e “Tragico controvoglia”: sono questi i titoli dei tre atti unici di Anton Cechov scritti tra il 1888 e il 1890 scelti dalla Compagnia Altinate per la rassegna teatrale alleronese. Tre brevi “scherzi”, tanto leggeri ed esasperati quanto cinicamente analitici degli aspetti più grotteschi dell’ingloriosa borghesia russa, e della stupidità umana in genere, che verranno interpretati dalla compagnia trevigiana in una veste particolarmente asciutta e incisiva al fine di mettere in massimo risalto l’arte della recitazione. La Compagnia Altinate, nata nel 1998 da un’idea del direttore artistico Riccardo Mangano, pone infatti come suo primario obiettivo la valorizzazione del teatro amatoriale con la dedizione, la passione e l’amore incondizionato che caratterizza lo spirito degli attori che vi si dedicano.

Elena Ivanovna Popova è la protagonista de “L’Orso”, ironico dramma sulla condizione vedovile e sull’eterno gioco di ruoli tra uomo e donna. A viaggiare sulle corde del complesso universo femminile è anche il secondo gioiello cechoviano proposto dalla Compagnia Altinate che in questo caso mette in scena le vicissitudini della scorbutica Natal’ja Stepanovna, donna aspra e affarista che vive ogni aspetto della sua esistenza, compresa la proposta dell’uomo che la vuole in sposa, nei ristretti limiti dei suoi possedimenti. Basata sull’esilarante alternanza tra dialogo e monologo è invece l’atto unico dal titolo “Tragico controvoglia”, sottile analisi della mancanza d’ascolto che regna nei rapporti interpersonali. Il protagonista è Tolkacov piccolo impiegato oberato di mansioni e inascoltato da amici e parenti in un clima caratterizzato da un’ansia costante e quasi tragicomica.

La Compagnia Altinate sbarca ad Allerona forte di una ricca esperienza teatrale in ambito regionale e nazionale, con pièces tratte dalle opere dei più grandi drammaturghi internazionali - come Pirandello, Lorca, De Filippo - ma anche opere dialettali quali “E baruffe in fameja” di Giacinto Gallina, “L’imbriago de sesto” e “La scorseta de ‘imon” di Gino Rocca.
Con “Trittico Cechoviano” la serata di domani si preannuncia particolarmente godibile e coinvolgente; il sipario si aprirà ancora una volta e le assi del palcoscenico risuoneranno sotto i movimenti di scena degli attori non professionisti in corsa per le Stelle d’Oro 2011 assegnate nel corso dell’attesa serata finale del 13 Giugno.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 01 Giugno 2012 07:56)

nano-tv