Home Teatro Il teatro rende giovani: ad Allerona si ride con Cechov

Il teatro rende giovani: ad Allerona si ride con Cechov

allerona
di Maurizio Cerbone
Allerona (Terni) - Il Teatro Giovani di Lucca salirà sul palco nella serata di giovedì 4 Agosto in occasione del quinto appuntamento con la rassegna teatrale amatoriale Premio Stella d’Oro. In scena in piazza Santa Maria “Nove mele per Eva”, opera di Gabriel Arout di ispirazione cecoviana.

La sottile linea tra umorismo e grottesco. Uno sfondo letterario, quello russo, dallo sguardo disincantato e quasi grossolano. Un gruppo di artisti del palcoscenico animati dalla passione, quella vera. Con “Nove mele per Eva” di Gabriel Arout, al secolo Gabriel Aroutcheff, tratto da un racconto umoristico di Cechov, la compagnia del Teatro Giovani, con la regia di Anna Fanucchi, coronerà oltre trent’anni di attività teatrale con più di trecento repliche all’attivo. Un vero laboratorio intergenerazionale in cui l’amore incondizionato per il teatro fa sì che il termine “Giovani” non sia mai fuori luogo. E la scelta di un testo come questo è senz’altro fonte di stimolanti prove per chi ha fatto della messa in scena teatrale il leit motiv di una vita. L’autore, emigrato dalla Russia in Francia nel primo dopoguerra, trae ispirazione da alcuni racconti giovanili di Cechov per i suoi due più noti lavori teatrali: “Questo strano animale” e “Mele per Eva”, entrambi legati dalla quasi esasperata mescolanza di farsa, satira, grottesco e maschera. In “Nove mele per Eva” in particolare questi aspetti, imprescindibili anche di quella complessa messa in scena che è la vita di tutti i giorni, sono tutti declinati al femminile, con le fragilità e i punti di estrema forza che rendono così affascinante le spigolose eroine parigine di Arout e il complesso universo di “Eva”.

Con questo divertente repertorio di racconti umoristici Allerona si popola ancora una volta di storie e personaggi tutti da vivere in queste notti di piena estate. La rassegna giunta alla sua 15° edizione è, infatti, sempre stata caratterizzata da un’attenta selezione dei lavori in concorso messi in scena da compagnie provenienti da tutta Italia, con proposte variegate e di qualità. Classici del teatro italiano, capolavori internazionali e opere inedite, il tutto dai toni che vanno dal dramma sociale alla commedia più leggera passando, come in questo caso, per scanzonate visioni che fanno riflettere. La corsa alle Stelle d’Oro si fa sempre più serrata. Appuntamento dunque giovedì alle ore 21,15 in vista del gran gala finale del 13 agosto.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 01 Giugno 2012 08:07)

nano-tv