di Fortuna Quaranta - Ed è bronzo per l’Italia che batte ai rigori l’Uruguay , conquistando così il terzo posto nella finalina della Confederations Cup 2013. Nel primo tempo abbiamo visto tanta grinta e tanta voglia di fare da parte degli azzurri , e tutto ciò è stato premiato  dalla rete di Astori. Così al’24 arriva il vantaggio degli azzurri con Diamanti che però colpisce il palo,  ma Muslera  con una deviazione del corpo manda la palla a favore di Astori che è lì a firmare l’  1-0 . E’ stato però De Rossi ad aprire e condurre il gioco . Azzurri nel primo tempo padronissimi della partita .
  Ma appena l’Italia ha abbassato la guardia subito c’è stato il goal di Edinson Cavani . Subito dopo la risposta di Diamanti che segna il 2-1 sul calcio di punizione. Non è finita qui , il calcio di punizione non lo spreca  neanche Cavani che nuovamente segna , mantenendo il pareggio sino alla fine del secondo tempo supplementare. Si arriva dunque ai calci di rigore, ci risiamo ,  come contro la Spagna. Questa volta c’è Buffon a parare i tentativi di goal di Forlan, Caceres e Gargano mentre negli azzurri implacabili Aquilani, El Shaarawy e Giaccherini con quest'ultimo che si riscatta dopo le polemiche a seguito della gara contro le furie rosse. Si festeggia così il terzo posto , per i rigori parati da Buffon , ma se solo fossero stati parati nella partita precedente magari avremmo festeggiato in una finale vera e propria . Tanti buoni propositi per la squadra di Prandelli, che ha dimostrato di saperci fare e di tornare a casa sempre con un premio in tasca .