di Marianna Caputo

Contengono un’alta percentuale di acqua e quindi poche calorie; apportano zuccheri, vitamine e sali minerali dei quali l’organismo umano ha grande bisogno specie d’estate; forniscono un prezioso apporto di fibre, utili a mantenere la funzionalità intestinale e probabilmente anche a mantenere sotto controllo i livelli ematici di glucosio e colesterolo. Sin dall’antichità venivano decantate le proprietà terapeutiche di frutta ed ortaggi. Ma perché sono così importanti? Qual è il mistero di benefici così evidenti al nostro organismo? Iniziamo con il dire che ci forniscono di acqua, proteine, carboidrati, vitamine, minerali, fibra e phytochemicals apportando un contenuto calorico ridotto rispetto ad altri alimenti. Inoltre il loro contenuto di proteine è molto basso ed è in media pari all’1,5%, e di scarso valore nutrizionale; ridottissimo è anche il contenuto in grassi (0,3%), l’apporto in carboidrati, invece, consiste soprattutto di zuccheri semplici facilmente utilizzabili dall’organismo e poco amido. Sono anche considerati la miglior fonte di acqua in quanto contengono dall’80 al 95% di acqua per 100 g di alimento. Sono ricchi in vitamine come il b carotene, le vitamine del gruppo B e la vitamina C presenti in quantità sufficiente a svolgere funzioni metaboliche ed azioni protettive (potere antiossidante).
Oltre alle vitamine abbiamo i minerali come piccole quantità di sodio e tanto potassio, oltre a magnesio, calcio, fosforo ed altri metalli (ferro, rame, zinco); questi ultimi però sono meno disponibili per l’assorbimento rispetto a quelli contenuti negli alimenti di origine animale.
Gli alimenti di origine vegetale sono la fonte principale di fibra che, oltre a regolarizzare la funzione intestinale, contribuisce al raggiungimento del senso di sazietà e quindi ad aiutare a contenere il consumo di alimenti ad elevata densità energetica.
In ultimo dobbiamo considerare che i prodotti ortofrutticoli, soprattutto se freschi, contengono i phytochemicals, composti organici di origine vegetale che non nutrono ma proteggono l’organismo con diversi meccanismi che vanno dall’azione antiossidante nei confronti dei radicali liberi e nella protezione degli acidi grassi polinsaturi alla funzione di privilegiare lo sviluppo di una flora batterica intestinale favorevole alla salute dell’organismo ospite.
Il consumo di frutta e ortaggi è dunque consigliabile principalmente per tre motivi: contengono un’alta percentuale di acqua e quindi poche calorie; apportano zuccheri, vitamine e sali minerali dei quali l’organismo umano ha grande bisogno specie d’estate; forniscono un prezioso apporto di fibre, utili a mantenere la funzionalità intestinale e probabilmente anche a mantenere sotto controllo i livelli ematici di glucosio e colesterolo.