Home Scuola

Scuola

Caivano. "Noi indignati del Parco Verde"

Ultimo aggiornamento (Lunedì 28 Novembre 2011 23:04)

Leggi tutto...

 

Caivano. A colloquio con il neo assessore del PD Bartolomeo Perna

Lo incontriamo casualmente nella biblioteca comunale di Caivano gia' a lavoro per risolvere problemi che riguardano il mondo della scuola. Accetta volentieri di scambiare qualche chiacchiera davanti alle nostre telecamere e confessa l'ambizione di ricevere la delega dell'istruzione, Commenta con la nostra redazione la neogiunta e conferma la sua vicinanza al Partito democratico cittadino che lo ha voluto fortemente nella giunta. Indiscrezioni lo vedono in pole position per ricevere anche l'incarico di vicesindaco. Tra l'altro In questi giorni Bartolomeo Perna dirigente scolastico del terzo circolo didattico nel "Parco Verde"  ha anche ricevuto dalle mani del ministro della Pubblica Istruzione Gelmini il premio di miglior dirigente scolastico dell'anno. La cerimonia si e' svolta presso la sede dell'associazione nazionale dirigenti scolastici di Roma

Leggi tutto...

 

Gilda, domani al via i lavori dell'assemblea sindacale provinciale

Riflettori accesi sulla gravissima situazione in cui versa la scuola pubblica italiana

di Teresa Del Prete

Manovra economica, Area contrattuale specifica e Consiglio superiore della docenza saranno i punti fondamentali dell' assemblea sindacale provinciale della Gilda, articolata in sette diverse sedi e collegata in web conference con il Coordinatore nazionale, prof. Rino Di Meglio, indetta per mercoledì 28 settembre dalle ore 8,00 alle 10,00. La Gilda con i suoi dirigenti nazionali, regionali e provinciali ritiene doveroso iniziare questo 2011/2012 accendendo i riflettori sulla gravissima situazione in cui versa la scuola pubblica italiana con gli irragionevoli e continui tagli inflitti al suo sistema ridotto ormai alla pura sopravvivenza. Ritengono, inoltre, urgente richiamare l’attenzione  sull’imprescindibile necessità di riconoscere a tale sistema la sua specificità con l’individuazione di un’area contrattuale autonoma e l’istituzione del Consiglio superiore della docenza, strumenti basilari ed insostituibili per intraprendere un percorso di ripresa  e ridare dignità ai docenti e alla loro poco riconosciuta ma impagabile funzione.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 28 Settembre 2011 10:00)

Leggi tutto...

 

La classe di canto dei Corsi di Perfezionamento di Castel Viscardo. Ovvero, l’Italia vista dall’Oriente.

di Cinzia Catalucci

Castel Viscardo (Terni) - I Corsi Estivi di Perfezionamento e di Interpretazione Musicale di Castel Viscardo richiamano, in maniera per molti sorprendente, giovani musicisti da tutto il Mondo dando vita per tre settimane ad una piccola comunità multiculturale che, curiosa, si aggira per le vie del paese e vivacizza la vita quotidiana di chi vi abita. Particolarmente importante è la presenza di allievi cantanti provenienti dall’Asia e parlando con loro è impossibile non stupirsi di come uno sguardo lontano possa scoprire molto di più di quanto si possa fare in anni e anni di “osservazione”.

Leggi tutto...

 

Corsi estivi di Castel Viscardo: “Si studia tanto, ma ci si diverte di più”

di Cinzia Catalucci

Castel Viscardo (Terni) - Quelle manine piccolissime scorrevano sulla tastiera dell’imponente pianoforte a coda con fare delicato e concentratissimo, sostenute dalla timbrica più grave dell’accompagnamento eseguito dal maestro, per l’occasione adeguatamente contenuto. Anna, sette anni, impettita sullo sgabello del pianoforte, pur non riuscendo ancora a toccare i pedali, mi ha accolto nella sala Sant’Agostino di Castel Viscardo, così, simbolicamente, provando il pezzo a quattro mani che avrebbe poi suonato per uno dei concerti degli allievi dei Corsi Estivi di Perfezionamento e di Interpretazione Musicale.

Leggi tutto...

 

Ocse: cari prof, bocciare fa male

di Carmela Fiorentino

Secondo quanto appare dall'ultimo rapporto Ocse sull'organizzazione dei maggiori metodi di educazione al mondo, bocciare nuoce e, contrariamente a quanto si pensi, ripetere lo stesso anno scolastico comporta solo una penalizzazione verso un alunno che presenta delle carenze, quindi invece di aiutare si danneggia. Infatti e' attraverso numerose statistiche che l'organizzazione si prefigge di dimostrare che un numero cospicuo di ripetenti per classe comporta automaticamente un calo globale di rendimento incidendo quindi anche sul numero di coloro che riescono a diplomarsi. Dunque la soluzione migliore non e' quella di tagliare fuori un alunno da una classe ma bensi' il contrario ovvero riuscire a stargli vicino attraverso dei corsi di recupero, come accade in Gran Bretagna e Finlandia e migliorare i suoi risultati in maniera graduale.

E' vero che le origini della bocciatura non sono affatto remote, ma e' altrettanto vero che non dobbiamo soffermarci su metodi , solo perche' da sempre usati, che non giovano al miglioramento, quindi occorre rivedere il tutto e distaccarsi dalle consuetudini. A proposito di cio' funge da maestra aprendo le porte a questo nuovo sistema l'Austria che ha gia' affermato il no alla bocciatura nel suo sistema scolastico, la Francia poi, con il suo maggiore tasso di ripetenti sul continente, pensa ad una probabile riforma. Nel caso dell'Italia invece il nostro ministro dell'istruzione Mariastella Gelmini pensa a questo sistema come ad una forma di troppo buonismo. "Sono contraria ad una scuola modello '68 che non distingue chi si impegna e merita dai lavativi, che promuove tutti senza differenze".

Ultimo aggiornamento (Lunedì 04 Giugno 2012 14:24)

Leggi tutto...

 

Novità e Problemi nelle nuove graduatorie dei docenti … l’ O.M. sarà pubblicata entro il 5 Maggio!

“Il primo movente che dovrebbe spingerci a studiare è il desiderio di accrescere l’eccellenza della nostra natura e di rendere un essere intelligente ancora più intelligente.” Montesquieu

di Giuseppe Costantino


Dopo gli incontri con le delegazioni sindacali del 21 e 28 aprile sono state definite le novità che saranno presenti nel  prossimo aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento. Non tutte saranno inserite nel decreto che presumibilmente sarà pubblicato il prossimo 5 maggio, anzi le più corpose caratterizzeranno  un decreto di accompagnamento  che dovrà essere votato dal parlamento e che a quanto sembra non dovrebbe  incontrare particolari difficoltà di approvazione essendo stato  caldeggiato anche dal gruppo dei sessanta parlamentari di tutti i partiti che si sono incontrati con la Gelmini sul problema del precariato nella scuola. La prima novità riguarderà la possibilità per gli aspiranti docenti di fare domanda di conferma ed aggiornamento del punteggio nella stessa provincia in cui sono già inseriti oppure di trasferimento ad altra provincia con inserimento a pettine e non più in coda.

Leggi tutto...

 

A scuola ancora tagli, sempre tagli, fortissimamente tagli!

Discutere all’infinito  ciò che intendono gli sciocchi quando dicono sciocchezze può essere divertente, ma è ben difficile che sia importante per il progresso. “B Russell”  -  L’ignoranza con gli anni che ha dovrebbe essere moribonda, invece è sempre più arzilla,,,,,,,,,,    questi miracoli!Carl William  Brown

di Giuseppe Costantino

In questi giorni si sono svolti i primi  incontri al ministero dell’istruzione per discutere degli organici del prossimo anno scolastico. Quello che la gente sa è che si deve procedere ad un nuovo taglio di posti di lavoro, quello che invece non sa è che ormai il sistema è al collasso e che la scuola non è nelle condizioni di sopportare ulteriori riduzioni d’organico a  meno che non si voglia provocare una gravissima crisi di credibilità del sistema pubblico d’istruzione. Già gli addetti ai lavori sanno, per stessa ammissione ministeriale, che gli obiettivi fissati per l’anno in corso non sono stati raggiunti, sia per la impossibilità materiale di riuscirci con i provvedimenti adottati sia perché il governo si è visto costretto dalle sentenze della magistratura  ad assicurare 4200 posti in più di insegnanti di sostegno agli alunni disabili.

Leggi tutto...

 

Semaforo verde per i progetti PON all'Istituto comprensivo di Buccino in provincia di Salerno.

di Teresa Petrellese
Cominceranno stamane le attività finanziate con il fondo sociale europeo all'Istituto Comprensivo di Buccino. Il 4 gennaio scorso con il decreto n° 6 pubblicato sul sito della scuola www.icbuccino.it è stato costituito il GOP, ne fanno parte il Dirigente scolastico prof. Vincenzo Passa, il Direttore dei Servizi generali amministrativi dott.ssa Rosa Lembo , il referente valutatore prof.ssa Carmela Petolicchio, il facilitatore prof.ssa Daniela Fasano. I progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo riguardano due Azioni la C1 che tende a migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani ed è ripartita in 7 moduli prevedendo interventi per lo sviluppo delle competenze chiave e la B9 che tende a migliorare le competenze dei docenti e del personale della scuola,il titolo del progetto "le nuove prassi amministrative, prevede interventi per lo sviluppo delle competenze sulla gestione amministrativo-contabile e di controllo e sulle procedure di acquisizione di beni e servizi. I progetti saranno portati a termine con l'ausilio di esperti e tutor. Visita la sezione dedicata alle attività dei progetti sul portale della scuola - CLICCA QUI PER ACCEDERE

Ultimo aggiornamento (Venerdì 11 Marzo 2011 10:52)

Leggi tutto...

 

Caivano. Progetti PON: Bando di gara dell'ITIS MORANO

Bando

Allegato 1

Allegato 2

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 24 Novembre 2010 22:54)

Leggi tutto...

 

nano-tv