di Agostino Navarro
 
Durante le ultime sedute di Consiglio comunale il capogruppo del PD e già candidato a sindaco per il centrosinistra, il dott. Angelo Guadagno, non da tregua all'amministrazione Ricci ed in particolare all'assessore con delega ai lavori pubblici, Giuseppe Annone, sulla manutenzione delle rotatorie e dei marciapiedi comunali. Per la costruzione delle rotatorie ed il rifacimento di alcuni tratti di marciapiedi è stato utilizzato come pavimentazione il porfido, un elemento tanto costoso quanto robusto e decorativo. A detta del consigliere Guadagno: “nel corso del pochissimo tempo trascorso dall'esecuzione dei lavori, in alcuni punti di diverse rotatorie e di alcuni marciapiedi il porfido è stato divelto ed è stato sostituito con rattoppi di asfalto”. Il consigliere Guadagno ha chiesto più volte di apprendere i motivi della scarsa durata in buono stato delle opere pubbliche e del perché, per riparare i danni riscontrati, si sia utilizzato l’asfalto. Secondo l'assessore Giuseppe Annone: “L’esecuzione delle rotatorie è stata regolarmente eseguita ed ultimata come per legge con emissione di Certificati di Regolare Esecuzione. Il dissesto è da addebitarsi alla inosservanza del vigente Codice della Strada da parte dei mezzi pesanti di grossa portata che attraversano il territorio comunale. L’intervento di manutenzione delle rotatorie e dei marciapiedi con inserimento di bitume al posto del porfido è assolutamente provvisorio ed è stato eseguito unicamente per eliminare il pericolo ai pedoni e agli automobilisti. La provvisorietà è dovuta alle ristrettezze del bilancio comunale, anche in conseguenza delle spese sostenute per l’emergenza rifiuti”. L’assessore infine ha assicurato che appena il bilancio dell'Ente di via Aldo Moro sarà più florido si provvederà agli interventi di sistemazione definitiva utilizzando i cubetti di porfido ed eliminando i rattoppi d'asfalto.