Home Politica Regionali, Paola De Martino scende in campo con Sinistra e Libertà

Regionali, Paola De Martino scende in campo con Sinistra e Libertà

paolo-de-martinoIl candidato: "La mia candidatura è un segnale politico importante"

di Riccardo Volpe

Paolo De Martino, 31 anni, impegnato da anni in politica e nel sociale. Attivo nel mondo universitario e delle associazioni, De Martino, è stato senatore accademico della Federico II, difendendo in prima linea i diritti di migliaia di studenti. Impegnato nel mondo del Servizio Civile Nazionale, presidente di un'associazione, LAB, che ha dato la possibilità di esibirsi a molti artisti emergenti."Ho accolto con orgoglio la proposta di candidarmi al consiglio regionale con Sinistra Ecologia e Libertà – dichiara De Martino – perché questo testimonia che un giovane può rappresentare il rinnovamento politico".La campagna elettorale di Paolo De Martino sarà incentrata tutta sulle proposte concrete che si potranno portare in consiglio regionale. "La mia candidatura è un segnale politico importante – ha affermato De Martino. Si parla tanto di rinnovamento della classe dirigente ed amministrativa, finalmente, con la mia candidatura stiamo dando un segnale vero. Sono un giovane – continua De Martino – ma ciò non significa che il mio percorso non sia formato. Dare spazio a volti nuovi e giovani è uno slogan che viene usato da troppo tempo. Ecco, io sono l'esempio di come la politica può guardare con speranza alle nuove generazioni e dargli fiducia".Tutto il partito locale di Sinistra Ecologia e Libertà, e non solo, si concentrerà per dare un supporto funzionale al candidato, che nasce come espressione di un intero gruppo, con il principio e la volontà di avviare un processo di rinnovamento evidente. "Penso che rappresentare i giovani sia fondamentale – conclude De Martino. Capire i loro bisogni, i loro disagi significa avere la volontà di portare avanti le loro istanze, dentro e fuori dagli organi di governo. Perché io sono un giovane che vive gli stessi disagi. Non abbiamo pretese, stiamo dando una reale opportunità di rinnovamento e modernizzazione. Sono sicuro che la sapranno accogliere".Sono nato a Napoli il 19 aprile del 1979, abito nel quartiere di Fuorigrotta, fino all'età di 11 anni, per poi essermi trasferito a Pozzuoli, dove mi sono formato. È qui che inizia il mio impegno politico e sociale. Il mio impegno in politica, inizia all'età di 18 anni come militante dei Democratici di Sinistra. Ritornato a Napoli inizio a lavorare per la WIND e mi iscrivo alla Facoltà di Lettere della Federico II, dove inizia il mio impegno politico universitario, diventando presidente dell'associazione culturale universitaria Ultramoenia, promuovendo la parte artistica degli studenti. Tra le tante attività dell'associazione di importante rilievo è la produzione del cortometraggio "Il frigolo" dove gli studenti fanno da regista, montatori, sceneggiatori, con la grande partecipazione di Ernesto Maieux. L'associazione produce anche una compilation musicale di giovani studenti musicisti: "I cortili della musica". Il mio impegno si riversa nella politica universitaria per portare le istanze del diritto allo studio alle attenzioni degli organi universitari, rivestendo prima la carica di consigliere di facoltà e poi quella di senatore Accademico della Federico II. L'impegno continua all'interno della sinistra giovanile diventando responsabile Sinistra Universitaria per la provincia di Napoli. Impegno costante anche sul territorio flegreo, prima come militante e poi come segretario della sinistra giovanile di Pozzuoli, partecipando a numerose campagne elettorali come responsabile di comitato. Inizio a collaborare con il sindacato, occupandomi dei lavoratori interinali facendo battaglie all'interno dell'azienda per cui lavoro affinché i tirocinanti non vengano sfruttati come subordinati, una battaglia che porterà alla conquista del contratto per i lavoratori tirocinanti. Sono uscito dai democratici di sinistra prima del congresso che poi porterà alla fusione con la Margherita e quindi la nascita del PD, in quanto non condividevo la forma calata dall'alto della composizione del nuovo partito. Il mio impegno si riversa nel volontariato occupandomi di servizio civile prima con la Caritas e poi con diverse associazioni di Pozzuoli. Costituisco LAB, laboratorio di promozione artistica, organizzando eventi culturali tra Napoli e Pozzuoli, mettendo al centro i tanti artisti campani talentuosi che non hanno spazio di esibirsi, mettendo in rete competenza e creatività. Ideatore e organizzatore di "Campi flegrei in movimento" manifestazione culturale itinerante nei campi flegrei. Mi identifico da subito nel progetto di Nichi Vendola, partecipando alle ultime provinciali sostenendo Carlo Morra e ottenendo, insieme al tutto il gruppo dirigente della sezione di Sinistra e Libertà di Pozzuoli, un grosso successo sul territorio che ci rende il primo partito di Sinistra a Pozzuoli. Durante la manifestazione contro tutte le mafie, organizzata a Napoli dall'associazione Libera, ho ricoperto un ruolo organizzativo. Ora ho accolto con orgoglio la proposta di candidarmi al consiglio regionale con Sinistra ecologia e Libertà, perché questo testimonia che un giovane, con una lunga esperienza politica può rappresentare il rinnovamento politico. Con il vostro sostegno, per una sinistra moderna, giovane e capace di governare.

nano-tv