Home Politica Casavatore. Bilancio, il Sindaco Sannino al Consiglio Comunale: “Nelle difficoltà i risultati, ma ancora tanto da fare”

Casavatore. Bilancio, il Sindaco Sannino al Consiglio Comunale: “Nelle difficoltà i risultati, ma ancora tanto da fare”

consiglio_comunale_casavatoreDi Angelo Vozzella – “La spending review si è rivelata una scellerata gestione dell’amministrazione pubblica”. Inizia così il discorso politico di Salvatore Sannino al Consiglio Comunale di Casavatore, monotematico sull’approvazione del bilancio consuntivo, con una presa d’atto sulle difficoltà affrontate dagli Enti locali a causa della crisi. “In queste difficoltà alcuni risultati positivi sono stati raggiunti”, sostiene il Primo cittadino. La riapertura degli uffici comunali in Via Palizzi consentirà un risparmio annuale al Comune di Casavatore di centomila euro, prima spesi come affittuari di ambienti privati. Questa cifra sarà aggiunta annualmente alla voce di bilancio riguardante l’edilizia scolastica. Un’amministrazione virtuosa riesce anche a guadagnare dai propri rifiuti, cosa che fattivamente parte già da questo mese e va, nel tempo, intensificata. Ogni euro che frutteranno i rifiuti separati dalla cittadinanza, sarà sottratto alle imposte sui rifiuti e, in prospettiva, potrà sostenere progetti sulle politiche per il lavoro. Questo l’ottimismo del Sindaco che, però, deve registrare una situazione sui rifiuti ancora drammatica, laddove molto meno del 50% dei cittadini s’impegna a differenziare.

Un ritardo contro il quale Sannino e il suo vice D’Antò (anche assessore all’ambiente) provano a fare i conti, unitamente ai ritardi per il recupero e la riscossione della tassa sul servizio idrico. Se non altro, sulla questione la commissione ad hoc, con Claudio Caturano, sembra abbia pronto un nuovo regolamento. Non da sottovalutare, comunque, che nel frattempo almeno duecentomila euro sono rientrati dalle bollette arretrate degli anni passati. “Tutti i cittadini sono uguali e non possiamo consentire che qualcuno paghi e qualcun altro no”, incalza in Sindaco, facendo anche un chiaro riferimento alle case popolari, dove il Comune ha difficoltà anche a riscuotere i fitti mensili. E’ la Corte dei Conti a sollecitare una risoluzione della problematica, che consentirebbe di regolarizzare i fitti e rateizzare i debiti. Il Collegio dei revisori dei conti, la cui presidenza è stata affidata unanimemente a Giovanni Granata, sorveglierà e sosterrà questo e non solo, al fine di ottenere sempre migliori risultati. Risultati raggiunti e obiettivi ben accolti anche dai consiglieri comunali d’opposizione, Palmentieri e Orefice, che all’unisono si sono detti “felici di aver intrapreso una strada di verità, di rispetto per le regole e di apertura verso la minoranza”.

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento (Sabato 03 Maggio 2014 17:59)

nano-tv