Home Politica Fidelity Card, presentato l’innovativo progetto “A Casavatore conviene”

Fidelity Card, presentato l’innovativo progetto “A Casavatore conviene”

Presentata ieri sera, 6 marzo, la card utile per consumatori ed esercenti, con l’obiettivo di risollevare il commercio locale.

di Angelo Vozzella – Un circolo virtuoso per il commercio a Casavatore. E’ questo l’obiettivo della Fidelity Card promossa dal Sindaco e dall’assessore alle attività produttive, Salvatore Pollice, in collaborazione con “ShoppingPlus” e la “Pro Loco”. Quest’ultima chiamata a essere il fulcro gestionale del progetto una volta avviato. La presentazione è avvenuta ieri sera presso il Teatro “De Curtis”, gremito per la presenza di cittadini e commercianti.  Si tratta di una Card innovativa, “A Casavatore conviene”, totalmente gratuita per i consumatori e che consentirà a tutti gli esercenti aderenti all’iniziativa di incoraggiare la clientela a spendere presso il proprio esercizio commerciale, facendo leva anche su una crescita generale dell’economia comunale.  E’ un sistema che supera le card-punti e qualsiasi sistema di fidelizzazione diffuso finora. Il diretto vantaggio, per i cittadini casavatoresi e per tutti i consumatori ospiti che spendono in città, è quello di ricevere sulla propria card importi del 4% sul valore di ogni loro spesa, cumulabili e spendibili liberamente presso i negozi aderenti; i cittadini potranno decidere di spendere il credito cumulato facendo shopping o, addirittura, pagando le imposte comunali. Un’opportunità in più per fare economia in questo periodo di crisi.  Crisi lacerante vissuta dagli stessi piccoli imprenditori cittadini, per i quali “A Casavatore conviene” è una possibilità reale di aumentare le vendite, grazie al circuito di fidelizzazione che inizialmente conterà diecimila card. Il progetto può avere valore, però, solo se sono in tanti a investirvi e a crederci. “Il Comune non può farsi carico di coprire le spese progettuali, ma metterà a disposizione le risorse necessarie per lo start up, seimila euro per l’acquisto delle card e per una forte pubblicità, anche fuori paese”, sono le parole dell’assessore Pollice, applaudito dalla platea di commercianti, soddisfatti, per una volta, delle attenzioni loro prestategli dall’Ente Comune. Gli oneri vanno affrontati collettivamente dai commercianti, che dovranno contribuire con circa 10 euro a mese, oltre a praticare il 4% di sconto ai possessori della card. “Crediamo nel progetto, ma speriamo si possa ridurre un po’ la spesa mensile per i commercianti”, sostiene l’Associazione Poggio delle Rose, il cui presidente è Giuseppe Amoroso, per il quale è importante per anche “avviare un sistema parziale di parcheggi con disco orario”. Sono e saranno numerose le domande e le perplessità di tutti i commercianti a riguardo, che in parte sono state sciolte da un proficuo e ampio dibattito tra la platea e i relatori. Dibattito che avrà prossimamente ulteriori momenti  di confronto. Michele D’Anna, presidente Ascom Confcommercio, è pienamente favorevole all’iniziativa: “Serve a risollevare le sorti del commercio di Casavatore, non tutti hanno capito che da soli si muore”. Pensiero ampiamente condiviso dal Sindaco Salvatore Sannino che, felice dell’ampia partecipazione, ricorda che è importante crederci e iscriversi uniti all’iniziativa per avere successo. “Casavatore potrebbe diventare un centro commerciale, è ora di capire che soltanto insieme, in ogni gesto, si migliora una comunità, con partecipazione, sacrificio e con rinnovato senso civico  solo con reciproco rispetto e lavorando uniti si possono ottenere i risultati”.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 07 Marzo 2014 17:45)

nano-tv