Home Politica TERRA DEI FUOCHI: SINDACI E COMITATI IN REGIONE PER MIGLIORARE IL DECRETO DEL GOVERNO.

TERRA DEI FUOCHI: SINDACI E COMITATI IN REGIONE PER MIGLIORARE IL DECRETO DEL GOVERNO.

di Rocco Sessa - Sindaci e comitati in regione per discutere le proposte per migliorare il Decreto Legge sulla Terra dei Fuochi, in corso di conversione in Parlamento, e la verifica dello stato di attuazione della legge regionale che detta misure straordinarie per la prevenzione e la lotta al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. La commissione speciale Bonifiche presieduta da Antonio Amato del Pd che aveva convocato l’incontro si trasforma così in una assemblea  a cui prendono parte tra l’altro l’assessore all’ambiente Giovanni Romano e quello all’agricoltura Daniela Nugnes. Una occasione rara di confronto tra tutti i soggetti in campo nella vicenda drammatica della terra dei fuochi. Per i comitati bene la configurazione del reato ambientale legato ai roghi dei rifiuti, ma sono emerse perplessità sulla presenza dell’esercito sul territorio. Non sono mancati neppure i rilievi e le contestazioni alla formulazione del decreto, perplessità espresse dai rappresentanti dei comitati,  dai Medici per l’Ambiente e da molti degli amministratori presenti e addirittura dallo stesso assessore Romano che ammette che, “la problematica fondamentale è che non si mette a disposizione nemmeno un centesimo per la Terra dei Fuochi.C’è bisogno di risorse per fare le diverse tipologie di bonifica, - spiega - da quelle strutturali a quelle con metodiche alternative. Potremmo fare la migliore legge di questo mondo ma se le Regioni non hanno risorse sarà difficilmente attuabile". Per quanto riguarda invece, la legge regionale sui rifiuti approvata la settimana scorsa, i Sindaci hanno evidenziato il "gravoso impegno che ricade sui Comuni per la mappatura delle aree colpite da sversamenti di rifiuti tossici e per lo smaltimento dell'amianto" anche se hanno tenuto a ribadire la disponibilità a collaborare con la Regione, auspicando che dal Governo provengano le risorse necessarie per dare vita a concreti interventi di risanamento ambientale e di bonifica”.  

 

Ultimo aggiornamento (Martedì 21 Gennaio 2014 20:05)

nano-tv