Home Politica COSI’ IL MINISTRO RESTITUI’ LA REGGIA AI LEGITTIMI PROPRIETARI

COSI’ IL MINISTRO RESTITUI’ LA REGGIA AI LEGITTIMI PROPRIETARI

di Rocco Sessa - Da oggi la Reggia di Carditello é di nuovo di tutti noi, ritorna ad essere un bene comune. Per una volta la politica é riuscita a svolgere il suo ruolo, sottraendo questo bene inestimabile dall'umiliazione dalla vendita all'asta. Per una volta le fauci di privati e speculatori sono rimaste asciutte. Il ministro dei Beni Culturali Massimo Bray aveva preso un impegno con le associazioni con i comitati e con Tommaso che custodiva la Reggia e che è morto senza vedere questo giorno. I politici non sempre mantengono gli impegni, questa volta è successo, e così capita che i funzionari del Mibac si presentano in tribunale a Santa Maria Capua Vetere per bloccare l’asta dopo aver firmato un accordo con la società di recupero crediti. Capita che un ministro, questo uomo minuscolo, Massimo Bray, viene personalmente a San Tammaro per restituire sia pur simbolicamente la Reggia alla sua comunità. Così oggi a riceverlo con un sentimento tra la commozione e l’incredulità c’erano tanti cittadini e tutte le associazioni che in questi anni si sono battute per salvare Carditello e i politici, quelli che se ne sono stati con le mani in mano e chi si è impegnato sul serio. Forse ora di Carditello se ne farà una fondazione, l’idea venne ad un consigliere regionale del Pd Nicola Caputo nel 2012 che fece inserire una norma nella finanziaria. Il ministro stesso la considera il perno intorno al quale si costruirà il futuro recupero di questo bene inestimabile coinvolgendo il Ministero dei Beni culturali, dell'Ambiente e dell'Agricoltura, enti locali e associazioni impegnate sul territorio. E dunque «il Ministero dei Beni Cuturali farà la sua parte. – spiega Bray - Abbiamo già previsto di stanziare 3 milioni di euro per i primi restauri. Carditello deve tornare ad essere un luogo di bellezza, un’azienda agricola, un osservatorio dell’ambiente e delle bio diversità». Speriamo sia così.

Ultimo aggiornamento (Sabato 11 Gennaio 2014 17:33)

nano-tv