Dalle ecoballe alla casa di don Diana passando per la Nco e finendo con un caffe

di Rocco Sessa - Matteo Renzi, come aveva promesso, visita la Terra dei Fuochi, il segretario del Pd si è recato al sito di stoccaggio delle ecoballe di Taverna del Re, a Casal di Principe, dai familiari di don Peppe Diana e a San Cipriano d’Aversa alla Nco di Peppe Pagano. Alla madre di don Diana, Iolanda, e ai fratelli Marisa ed Emilio, Renzi , ha chiesto notizie sul prete ucciso dalla camorra nel 1994. Il segretario si è poi spostato nella Diocesi di Aversa, per un incontro con il vescovo Spinillo e don Patriciello. Dopo l’incontro in Diocesi niente dichiarazione ai giornalisti solo un salto al bar della piazza del Vescovato per un caffè che ha voluto pagare di tasca sua e poi via in macchina. Don Maurizio però sull’incontro ha qualcosa da dire, “Mi pare bello che un segretario appena eletto decida di venire in un territorio così difficile Noi abitanti delle Terre dei Fuochi. Tuttavia fischieremo Matteo Renzi se non migliorerà le nostre condizioni”. In serata lo stesso Matteo Renzi, su twitter, scrive per commentare la sua visita nella 'terra dei fuochi': "Ho mantenuto l'impegno di andare nella terra dei fuochi. In silenzio e senza dichiarazioni. Grazie a chi ci ha accolto con passione".