Ma chi si nasconde dietro questo Osservatorio che con i suoi binocoli è capace di entrare fin nelle profondità dei palazzi e vedere cose che ad altri sono abilmente nascoste?

Le strade del nostro paese (SUCCIVO) sono state tappezzate da moltissimi Manifesti di protesta verso la neonata amministrazione, che secondo il vocio delle persone, non si starebbe comportando in modo lineare ed adeguato al proprio ruolo,  ma nelle ultime settimana sono comparsi per le strade dei manifesti davvero diverso dai soliti e soprattutto molto pesanti e dettagliati (come quelli nella foto) che hanno come firma “Osservatorio Politico Territoriale Atellano” che sta facendo dell’ignoto un’arma per dire ciò che non si riesce liberamente perchè costretti in silenzio ad accettare forse l’invisibile oppressione che si vive in paese. PDL, PD NOSTALGICI PC, CINQUE STELLE è certo che qualcosa stà cambiando, la gente è stufa di questi palazzinari che continuano a tartassare e sfruttare chi lavora anche a nero per esigenza. Quindi questo fenomeno dell’ O.P.T.A., nasce sicuramente come movimento di opinione attento a tutte le problematiche che stà generando l’amministrazione statica ed incapace, tanto volenterosa all’inizio come tutti, ma inconcludente alla fine quasi ad affermare il coito interrotto che rappresenta. Tanto critica nei confronti delle passate amministrazioni ma tanto inconcludente, in attesa dell’estrema unzione da parte del Don che rappresenta. Il manifesto di Domenica scorsa, forse e solo l’inizio di una lunga serie crediamo, la verità che rappresenta fa male in quanto frutto di continue mediazioni a carico dei poveri cittadini ignari che si vedono negare i propri diritti. Il movimento quindi si pensa chè sia diffuso ad ogni livello della amministrazione e tra la gente comune che ogni giorno lotta per la sopravvivenza.
Quindi l’O.P.T.A e frutto sicuramente di un malcontento generale che vede tutto fermo con le quattro frecce accese e sulle pietre perchè anche le ruote si sono rubati.
Una cosa è certa che oggi rappresenta l’unica e vera opposizione a questa cattiva amministrazione e che penetra all’interno della società civile in modo netto ed a forte impatto con questi manifesti. “Insomma l’esclamazione nasce spontania: State attenti siete osservati, guardatevi le spalle i cittadini onesti sono tra voi”
Riceviamo e pubblichiamo

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 19 Giugno 2013 13:48)