Home Politica

Politica

CAMPANIA. MOCERINO UDC: SULLA SANITA' BASTA LITIGARE, SI PASSI AI FATTI

di Teresa Petrellese
"Le ultime ore hanno visto la politica regionale inseguire la questione delle dimissioni del subcommissario Zuccatelli cercando di individuare ed intestare le responsabilità a qualcuno piuttosto che indicare la soluzione e la via d'uscita al problema che attanaglia gli operatori del settore e i cittadini della nostra regione. Con queste parole, il Consigliere Segretario della Commissione regionale Sanità, Carmine Mocerino, interviene sulla questione delle dimissioni di Zuccatelli. "Sicuramente restano molte perplessità sul gesto compiuto dal subcommissario, ma oggi la Regione Campania ha il dovere di continuare nel percorso di rinnovamento e risanamento che è stato avviato assumendoci, come coalizione che governa la Regione, tutte le responsabilità affinchè il rilancio della sanità avvenga in maniera rapida e puntuale, ha aggiunto il Consigliere Regionale dell'UDC. "L'auspicio, è che il Governo Nazionale nelle prossime ore provveda a nominare un subcommissario esperto per evitare che la situazione peggiori ancora di più"

Ultimo aggiornamento (Venerdì 11 Marzo 2011 17:23)

Leggi tutto...

 

Volla: Si concludono in bellezza la Festa della solidarietà e del Santo patrono

di Agostino Navarro

Si è conclusa nella settimana appena trascorsa la quinta edizione della Festa della solidarietà,
manifestazione patrocinata dalla Provincia di Napoli, dai comuni di Volla, San Sebastiano al
Vesuvio, Cercola, Pollena Trocchia, Massa di Somma, Casoria ed organizzata
dall'Associazione Onlus Gesù Bambino di Volla, con la direzione artistica di Tommaso Scarpato
presso l'area fieristica in Via San Giorgio. Estramente soddisfatto il direttore artistico Tommaso
Scarpato che afferma: «la kermesse che aveva come finalità la raccolta di fondi per VITE
ONLUS, Volontariato Italiano Trapiantati Epatici, è stata purtroppo condizionata dal maltempo
che ha fatto praticamente saltare la serata programmata inizialmente per il 24 settembre, il
cosidetto Gran Galà, in cui si dovevano esibire in nome dell'aiuto al prossimo molti artisti dello
spettacolo come Ciro Ceruti, Ciro Villano e Lucio Pierri della nota trasmissione di Canale9
"Fuori Corso" insieme ai comici dell'altra nota trasmissione "Made in Sud"». Il direttore
artistico Scarpato tiene a ringraziare anche tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della
manifestazione come il consigliere comunale Ciro Palumbo, gli assessori Francesco Esposito e
Giuseppe Annone, il dirigente comunale Mario Staffelli ed il dott. Pino Russo della Croce Rossa
italiana. Da notare l'assenza dei membri dell'opposizione politica vollese e proprio su ciò
Scarpato si sofferma affermando che la solidarietà non ha nè colori, nè idee politiche, ma un
solo obbiettivo ossia quello di donare a chi soffre.
Regolarmente invece si è svolto lo spettacolo musicale "Napoletanando" con la compagnia di
Ettore Squillace, un vero e proprio musical che meritava una platea più ampia visto che il
popolo vollese non sembra sia accorso in massa.
«Comunque – ha aggiunto Scarpato – grazie alla generosità di tanti amici siamo riusciti a
centrare l'obbiettivo della solidarietà anche quest'anno. Prima di concludere permettetemi un
ultimo grazie all'assessore allo spettacolo Tommaso Rea che a sua volta dovrà ringraziare
l'Associazione Gesù Bambino che è stata l'unica organizzatrice di tutte le altre manifestazioni
locali svoltesi in occasione della festa di San Michele patrono di Volla».
Proprio a conclusione dei festeggiamenti per il santo patrono vollese si è esibito, domenica 3
ottobre, nell'area fieristica di via San Giorgio il noto batterista Tullio De Piscopo che è riuscito a
raccogliere intorno al suo spettacolo una platea di circa tremila spettatori.
 

L'UDC campano dice "SI" a Montezemolo

di Armando Brianese

"Se una personalità del mondo produttivo italiano del calibro di Montezemolo decidesse di scendere in campo sarebbe importante per il nostro Paese. Tuttavia, la scelta spetta a lui e non certo a noi". Con queste parole il Coordinatore Regionale dell'UDC Gianpiero Zinzi commenta l'ipotesi della discesa in campo di Montezemolo. "Ognuno può dare il suo contributo alla crescita del Paese, specie se la sua storia, come nel caso di Montezemolo, è costellata di risultati lusinghieri e di opere importanti per l'Italia", ha aggiunto Angelo Chianese, Coordinatore Regionale Campano dei Giovani dell'UDC. "Montezemolo è senza dubbio una figura di grande rilievo nel panorama imprenditoriale italiano. Un suo ingresso in politica? Perché no. E' chiaro, però, che l'unico giudice resta il popolo, che decide liberamente nelle urne" ha concluso sulla vicenda il Consigliere Regionale dell'UDC Carmine Mocerino.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 06 Aprile 2012 08:54)

Leggi tutto...

 

Il de officiis di Cicerone e... la querelle tra Berlusconi e Fini

"Non vi è nulla di più stolto di coloro che in una città libera cercano con ogni mezzo di essere temuti." Cicerone

di Giuseppe Costantino

Nel 44 a.c. Cicerone, rifugiatosi a Pozzuoli , scrisse il De officiis. Io ne consiglio la lettura a quanti , dediti alla vita politica, vogliano capire nel profondo quello che divide Fini da Berlusconi. Il trattato di cui parlo è una interessante opera di etica politica di chiara derivazione stoica. Cicerone, nel suo tentativo di contrastare la deriva populista che poi segnò la fine della repubblica romana e l'avvento del potere personale che diede vita all'impero, formula una serie di precetti al figlio Marco che, a suo parere, dovrebbero guidare l'azione politica dei rappresentanti della classe senatoria romana. L'idea di fondo di questa opera è che gli homines novi e la vecchia nobilitas senatoria, in stretta alleanza, nella gestione della cosa pubblica, dovrebbero perseguire, in un clima di laboriosa tolleranza, esclusivamente l'utile collettivo e l'onesto. Insomma, per garantire alla società romana un governo giusto che salvasse la repubblica dalle mire egemoniche di Antonio, successore di Cesare, secondo Cicerone si dovrebbe mettere da parte qualsiasi mira di potere personale o fine privato. Sappiamo come andarono a finire le cose e come Augusto riuscì a segnare una fase nuova nella storia romana, in cui le vecchie forme di partecipazione popolare alla vita politica dello stato furono di fatto eliminate. L'opera ci cui parlo,quindi, nasce in un periodo di crisi e anticipa e riflette i timori di una classe dirigente che da lì a qualche anno fu estromessa da qualsiasi ruolo nella vita politica dello stato. Ma l'opera non è importante solo per questo, anzi io penso che vada riletta per l'attualità dei suoi contenuti che ci aiutano a capire cosa stia effettivamente avvenendo nella destra italiana e perché il contrasto tra Fini e Berlusconi risulta insanabile.

Leggi tutto...

 

Volla: istituito lo sportello Antiusura

di Agostino Navarro
 
Con Delibera di Giunta n°141 del 24/11/2010 è stato istituito lo sportello Antiusura che in passati Consigli Comunali è stato oggetto di proposta oltre che di vari interventi e sollecitazioni da parte dei gruppi consiliari di minoranza.
A Volla lo sportello sarà gestito per un anno da “Sos Impresa”, associazione nazionale nata a Palermo nel 1991 su iniziativa di un gruppo di commercianti coraggiosi per difendere la loro libera iniziativa imprenditoriale, per opporsi ad ogni tipo di estorsione criminale e per resistere alle mafie.
Il progetto “Sos sportello Antiusura” è un'iniziativa tesa ad offrire un aiuto alle vittime ed alle potenziali vittime di usura attraverso la costituzione di un sportello di informazione, prevenzione ed assistenza alle famiglie e alle imprese in gravi difficoltà finanziarie che giacciono in condizione di sovraindebitamento grave e/o di usura. Il progetto dovrebbe tendere a prevenire il fenomeno mediante l'ascolto dei soggetti a rischio, prevenire i fenomeni di sovraindebitamento e di alto rischio usura, fornire informazione sulle reti di prevenzione e di aiuto presenti sul territorio, incentivare e sostenere azioni di prevenzione del fenomeno, accompagnare le vittime alla denuncia, costituirsi parte civile nei processi per estorsione ed usura. Il “contratto di aiuto” che si instaurerà tra sportello e cittadino/impresa si svilupperà in tre fasi: preventiva, repressiva e riabilitativa. La finalità fondamentale è il ritorno alla normalità della vittima liberata da usura e la condanna dell'usuraio. L'assistenza erogata dallo sportello è di diverse tipologie: innanzitutto legale e finanziaria poi bancaria e psicologica.
Dopo i tristi episodi di cronaca che avevano riguardato diversi cittadini vollesi, suicidatisi o costretti a lasciare la città essendo vittime di usura, la Giunta ed il Consiglio Comunale in carica hanno cercato di prestare una particolare attenzione alla rilevanza del fenomeno viste sopratutto le conseguenze negative che l'usura comporta in termini di “freno” alla crescita economica e quindi al benessere della comunità cittadina avente un'economia prevalentemente basata sul commercio.
 

SPQR: S.ono P.adani Q.uesti R.ompiscatole

L'interpretazione di Bossi "Sono porci questi romani" di SPQR (Senatus populusque romanus, "Il senato e il popolo romano"), è rimasta al tempo delle bighe. In quello della F1 l'acronimo è stato aggiornato. Ma è solo una frase distorta e logorata da un leader di un paese che non è il Nostro Bel Paese ma il suo, forse mentale!

di Roberta Valeriani

Roma, guardandola dall'alto somiglia ad un variegato foulard dolcemente adagiato sui sette colli. Le ombre e tinte animano, ad ogni ora, lo scenario di una tela la cui morbidezza evoca sentimenti precisi: di amore e di odio. La Caput Mondi è una città particolare, ricca di contraddizioni e di poesia, anche se, per chi non ama i colori, è una città nemica. L'impressione della solitudine è forte: non è new York o Parigi, Roma è unica. Non è una solitudine che si materializza nell'esclusione da un mondo fatto di vetro e cemento, è una sorta di soliloquio che trasuda e si trasmette in un susseguirsi di riflessioni dalle origini storiche. Ti stimola, ti coinvolge, ma può anche farti piangere. L'uomo è al centro della sua storia, quell'uomo che l'ha fatta grande e che, volutamente, l'ha punita o la vuole ancora far soffrire. Ma per chi non ne teme le suggestioni o le passioni, Roma è una città docile che si fa amare e che scrive, per chi sa leggere, storie umane di inalterata bellezza.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 30 Settembre 2010 12:10)

Leggi tutto...

 

MA QUANTI NE SONO???

Caro italiano, non sei solo!
Per te l'Italia mette a disposizione una miriade di partiti a cui poterti iscrivere. Di destra o di sinistra, chiedi? Ma italiano carissimo, siamo nel 2007, davvero credi di fermarti alle due sole direzioni da te elencate? Ma andiamo, oggi c'è estrema destra, destra, centro-destra, centro, centro-sinistra, sinistra, estrema sinistra...sinistra in alto, sinistra in basso, centro-sinistra in alto, centro-sinistra in basso...e chi ci capisce niente!!! Politica a 360°!
Cosa vuoi di più dalla vita?
Come? Ah, vuoi chiarezza...ma diciamoci la verità, a cosa può servirti sta chiarezza? D'altra parte sei tu che paghi le tasse e stai tranquillo che quelle non camabiano mai, che tu voti destra o che voti sinistra, o centro, ecc. Italiani...ma cosa succede?! Ma avete idea della nostra neo-condizione di ridicoli mondiali? Possibile che nel nostro paese ci siano tutti questi partiti??? Io non li ho mai contati, ma sul mio ultimo foglietto elettorale ne erano elencati circa una cinquantina...e la cosa bella è che, nonostante il mondo giri di continuo, non mi sembra siano nate altre direzioni diverse da centro, sinistra e destra...o mi sbaglio?

Leggi tutto...

 

NANO TV - A COLLOQUIO CON PINA PICIERNO, COORDINATRICE NAZIONALE FESTA DELLA LEGALITA' PD


 

CAPUTO: TAGLIATI I FONDI PER L'ISTITUTO DI INCREMENTO IPPICO DI SANTA MARIA CAPUA VETERE CHE IL CENTRO SINISTRA AVEVA STANZIATO

 
di Teresa Petrellese
 
Spariti i fondi per l'Istituto d'incremento ippico di Santa Maria Capua Vetere che il governo di centro sinistra aveva stanziato con l'ultima finanziaria regionale"

Lo ha reso noto Nicola Caputo, Consigliere regionale e Presidente della Commissione Trasparenza "Si tratta di 500 mila euro che ero riuscito a far inserire nella finanziaria scorsa a favore l'Istituto d'Incremento Ippico di Santa Maria Capua Vetere fondi che ora il governo Caldoro ha tagliato"

"Eppure l'Istituto d'incremento ippico di Santa Maria Capua Vetere – spiega Caputo - è un centro di sviluppo e ricerca che offre un servizio indispensabile e prezioso per gli allevatori di tutta la regione ed è un punto di riferimento di tutto il meridione oltre ad essere un importante polmone verdea disposizione della comunità locale".

 

"L'Istituto – continua Caputo – è anche un centro di studio, ricerca, tutela e incremento delle tre razze equine campane: Persano, Napoletano e Salernitano. Senza dimenticare la ricerca sul latte d'asina che è una soluzione per correggere numerose intolleranze alimentari. Insomma dalla provincia Casertana un'importante e fondamentale strumento di ricerca e tutela del mondo equino al servizio di tutto il meridione".

Ultimo aggiornamento (Venerdì 11 Marzo 2011 18:10)

Leggi tutto...

 

Posta & Dintorni. "TUTTI CONTRO L'ASL NA 3 SUD".

Riceviamo e pubblichiamo (S.Giorgio a Cremano 15 Settembre 2010)

di Armando De Rosa

Sembra che il mese di settembre riservi sempre brutte sorprese ai cittadini. In agosto, complice l'assenza di tutti per il periodo feriale, le amministrazioni hanno spesso tentato blitz normativi per punire o a volte favorire una parte della cittadinanza. Quest'anno però è toccato ai bambini, per di più a ragazzi con terapie riabilitative sanitarie in atto.
Al rientro dalla pausa estiva i bambini in trattamento di psicoterapia presso i centri convenzionati ricadenti nell'ambito dell'ASL Napoli 3 Sud si sono visti chiudere in faccia le porte degli ambulatori. A seguito di un provvedimento del dirigente responsabile del servizio della riabilitazione dell'ASL Napoli 3 Sud sono stati interrotti improvvisamente tutti i trattamenti di psicoterapia ai minori residenti nei comuni dell'area di competenza che usufruiscono della prestazione sanitaria quale unico trattamento terapeutico. Il provvedimento è assurdo, immotivato, palesemente illegittimo ed in contrasto con i principi costituzionali relativi al diritto alla salute e va certamente rimosso.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 15 Settembre 2010 23:03)

Leggi tutto...

 

nano-tv