di Teresa Petrellese
"Ci erano stati annunciati e avevamo provveduto ad avvertire che stavano partendo controlli su agibilità a verifiche dell'utilizzo di copie contraffatte di CD e altri supporti per le attività di musicisti e DeeJay da parte della Agenzia delle Entrate e SIAE e puntualmente si stanno verificando" Lo ha detto Mario Di Gioia, presidente nazionale ASSODEEJAY aggiungendo "Da sempre stiamo chiedendo maggiori tutele per i lavoratori dello spettacolo che operano legalmente sanzionando coloro che evadono fisco e contributi contrapponendosi in maniera di sleale concorrenza offrendosi a cachet da fame precludendo possibilità di lavoro a chi professionalmente svolge questa attività. SIAE e Agenzia delle entrate – controlli in Lazio – SIAE e Agenzia delle Entrate sanzioni pesanti a MOVIDA in Veneto" - in conclusione Di Gioia sottolinea: "Siamo sulla buona strada e sollecitiamo a continuare per consentire a chi vive del mestiere di professionista dello spettacolo di operare in regime di legittima attività di confrontarsi con chi approfitta di una legislazione poco chiara per farsi preferire senza versamenti contributivi e fiscali. Richiamiamo tutti i locali a consentire il lavoro agli artisti che sono in regola con la contribuzione, con la parte fiscale e, per quanto riguarda i Deejay, l'utilizzo delle copie lavoro solo avendo ottenuto la licenza SIAE , evitando così il rischio di sanzioni penali, oltre che amministrative, nel rispetto della legge sul diritto d'Autore.Continueremo a sostenere l'attività che sta pian piano consentendo una regolarizzazione dei tanti, che speriamo smettano di operare illecitamente e con furbizia, anche perché potrebbe costare piuttosto cara".

Ultimo aggiornamento (Venerdì 11 Marzo 2011 19:38)