Home Musica Joe Strummer, i Clash e quel raid nella Casbah napoletana

Joe Strummer, i Clash e quel raid nella Casbah napoletana

E' davvero una puntata molto intensa, e personale, quella di "Vacalebrico" in onda lunedì, 14 aprile, alle ore 22 su Europhone Radio (www.europhoneradio.it). Nel suo programma di storie rock, Federico Vacalebre non poteva far mancare il racconto dei "suoi" Clash, il gruppo a cui, appena diciottenne, ha dedicato il primo libro della sua carriera, ma soprattutto il "suo" Joe Strummer, zio Joe lo chiama a volte, ricordando gli incontri londinesi proprio nell'anno dell'esplosione del punk, ma anche un'anomala visita guidata a Napoli del punk che sulla sua chitarra aveva scritto, come Woody Guthrie, "this machine kills fascists". I Clash, o quel che restava di loro, suonavano a Cava de' Tirreni il mesto repertorio di "Cut the crap" e il nostro giornalista-narratore ne approfittò per far fare un giro in Vespa per Napoli all'uomo che voleva una rivolta bianca degna di quelle nere scandite a ritmo di reggae: lo portò a vedere i Quartieri Spagnoli, il museo Nazionale... Ma non sveliamo troppi particolari: questa puntata la dovete ascoltare, almeno se avete un cuore rock. La replica andrà in onda come sempre il sabato successivo, il 19 aprile alle ore 17. Non c'è, tuttavia, pericolo di perdere un solo appuntamento: è possibile riascoltare le storie di note vacalebriche grazie ai podcast di ogni puntata andata in onda. Li trovate su www.europhoneradio.it al menù "Programmazione", sezione "Vacalebrico". Per ascoltare Vacalebrico dal proprio iPhone o iPad è possibile scaricare l'applicazione gratuita della radio.

nano-tv