Home Musica

Musica

Umbria jazz rende omaggio alla chitarra gitana.

di Teresa Petrellese
 
 
Ciclo di concerti dedicato alla memoria di Django Reinhardt

Nel cartellone di Umbria Jazz c'e' un ciclo di concerti dedicato alla memoria di Django Reinhardt, di cui si celebra quest'anno il centenario della nascita. Il leggendario principe gitano della chitarra nacque infatti nel 1910. A Perugia c' e' anche un suo discendente perche' David Reinhardt e' nipote di Django e figlio di Babik, anche lui chitarrista. Il ciclo continuera' con il violinista francese Florin Niculescu, e gli altri chiatarristi Christian Escoude' e Bireli Lagrene, per terminare con il trio dei cugini Rosenberg, forse oggi i principali rappresentanti del genere. L'esordio dei ragazzi brasiliani del Progetto Axe' e la loro caopoeira segnano la giornata di ieri Una rassegna partita l'altroieri con il patto italo-inglese nel nome del soul. Sul palco dell'arena Santa Giuliana, Mario Biondi e Incognito.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 11 Marzo 2011 19:58)

Leggi tutto...

 

La Jamaica invade il Cilento

Da oggi e fino al 5 luglio musica raggae, mare, natura a pochi minuti da Acciaroli
di Marco Trotta
La passione per la musica raggae e la voglia di promuovere il turismo nel Cilento e nel Vallo di Diano, hanno fatto nascere questo festival che propone concerti, dance hall, ma non solo... anche laboratori e work shop.
Tutto questo sarà proposto a Torre Caleo, a pochi minuti da Acciaroli, località turistica estiva a sud di Salerno, dal 2 al 5 luglio. Torre Caleo è una naturale terrazza sul mare, immersa nel verde,cornice perfetta per questa manifestazione, nella quale si esibiranno artisti nazionali ed internazionali, l'obiettivo di offrire uno spettacolo artistico di qualità. Ci sarà un'area campeggio attrezzata con lo scopo di tener vivo uno dei valori fondamentali di questi eventi, quello di unire ed aggregare in un unico spazio persone e culture diverse

Ultimo aggiornamento (Venerdì 02 Luglio 2010 08:29)

Leggi tutto...

 

Giorgia: Una voce piena di sfumature

Giorgia, dopo aver vinto Sanremo nel '95 vanta una carriera di 15 anni di successi che hanno avuto eco in tutto il mondo. La dove la musica supera il limite tra il concepibile e l'inconcepibile lei c'è arrivata impressionando persino se stessa.

di Roberta Valeriani

Dolce, con un'estrosità delicata, fa vibrare la sua voce in alto quasi toccasse il cielo creando brividi a chiunque la ascolti.

A cosa tieni maggiormente?
"Amo molto la mia famiglia".

Giorgia in questi anni hai duettato con i maggiori vip della musica: il grande Pavarotti che alla fine dell'esibizione ti ha abbracciato, Mia Martini era entusiasta di te, Mina ti ha voluto per lavorare con lei, poi Celentano, Ornella Vanoni.

Leggi tutto...

 

Perugia. A Ponte San Giovanni la musica si fa in dieci

ll prossimo appuntamento è fissato con le fasi finali dell'edizione numero dieci del concorso musicale Saremo al C'entro

di Cinzia Catalucci

"Saremo al C'entro" compie dieci anni e si avvia alle fasi finali con un'anteprima in grande stile dal titolo "No(t)te di Musica / 10 Palchi / 10 generi musicali". Dieci concerti in contemporanea, negozi aperti e degustazioni per un appuntamento che gli organizzatori definiscono: "Un successo da ripetere". Bagno di folla e volti soddisfatti lo scorso sabato a Ponte San Giovanni (Perugia). L'estate irrompe nella via principale della città e, complice una calda serata di metà giugno, porta aria di festa. Sono solo alcuni degli effetti positivi della serata evento "No(t)te di Musica / 10 Palchi / 10 Generi musicali" organizzata dallo staff del concorso musicale Saremo al C'entro e patrocinato dal comune di Perugia.  Per una sera la parte centrale di via Manzoni è stata chiusa al traffico, fatto già di per sé degno di nota visto l'elevato numero di veicoli che giornalmente l'attraversa, e su questo tratto di circa un chilometro sono sorte ben dieci postazioni musicali, dieci palchi, appunto, dedicati ad altrettante espressioni musicali: dal jazz al rock passando per la pizzica campano – pugliese e il gospel. A favore dei visitatori, inoltre, gli esercizi commerciali sono rimasti aperti fino all'una di notte. Il tutto al fine di valorizzare il territorio di Ponte San Giovanni e, a detta dell'organizzazione, di «coinvolgere il pubblico giovanile, e non, in una manifestazione di alto profilo culturale in termini di spettacolo e valori».

Ultimo aggiornamento (Venerdì 18 Giugno 2010 01:15)

Leggi tutto...

 

Frattamaggiore."Quelle Jam",nascita di un fenomeno di costume.

Da un'idea di Salvatore "Sabba" Lampitelli, Danilo Crispino, Franz Russo, Cris Pellechia e Giovanni Natale, prende vita un format musicale divenuto punto fermo degli eventi musicali della provincia di Napoli

di Armando Fico

 

Inizialmente concepito come nuovo canale per la valorizzazione della musica e dei musicisti delle nostre piccole realtà locali,etichettare ora "Quelle Jam" come semplice realtà artistica sarebbe riduttivo.Il motivo per cui lo si può classificare come vero e proprio fenomeno di costume risiede nella sua capacità di divenire,in poco meno di due anni,un appuntamento ormai fisso sull'agenda dei giovani della nostra provincia,riuscendo ad utilizzare la capacità di aggregare e divertire della musica senza dimenticare il suo scopo pedagogico e divulgativo. "Siamo riusciti a cambiare un po' l'idea di jam"-dice Sabba-"perchè abbiamo fatto una scelta qualitativa diversa:con noi,il palco è aperto a tutti quelli che vogliano suonare,e la scelta della condivisione e dell'apertura ci ha premiato.

Ultimo aggiornamento (Domenica 13 Giugno 2010 12:42)

Leggi tutto...

 

Ritorna l'Umbria Jazz:nomi importanti e nuove proposte per 10 giorni di grande musica

di Giuseppe Maimone

 

Ci siamo. Anche quest'anno Perugia si appresta ad ospitare una delle manifestazioni jazziste più importanti a livello internazionale. Stiamo parlando dell'Umbria Jazz, l'evento per eccellenza del capoluogo umbro, diventato oramai un vero e proprio punto di riferimento nel mondo della musica e dei festival musicali. Il motivo che ha portato l'Umbria Jazz ad avere cosi tanto successo è formato dallo spirito e dall'identità che, insieme alla qualità delle proposte artistiche, ne hanno fatto la fortuna nel corso degli anni, nonostante molto sia cambiato dalla prima edizione datata 1973. La formula dell'edizione 2010 resta invariata rispetto a quella degli ultimi anni, una formula collaudata che ha fatto di Umbria Jazz un vero e proprio "caso" nel mondo della musica e dello spettacolo. Dieci giorni di offerta musicale attenta non solo al jazz, ma anche alla cosiddetta musica nera (blues, soul, gospel, funky).

Ultimo aggiornamento (Venerdì 11 Giugno 2010 02:20)

Leggi tutto...

 

DOLHO. GENESI DI UN MATTONE

di Antonello Palazzo

Poesia e passione. Sottile malinconia intrisa di voglia di rivalsa. Ad un primo ascolto sono questi gli elementi che rapiscono della musica di Dolho, al secolo Davide Tomaselli, artista nato nella provincia di Brindisi e trapiantato nella città di Perugia. Un cantautore dalla poetica raffinata ed organica in bilico tra folk ed indie. Il suo lavoro autoprodotto e recentemente pubblicato "Genesi di un Mattone" denota una grande capacità di tracciare universi sonori che restituiscono all'ascoltatore un'intima immagine di narratore di racconti e sensazioni. Gli otto scorci immortalati dalle canzoni rimandano a una nostalgia di luoghi, persone e visioni disperse nel tempo, avvolte da un abito sonoro che ne rimarca il romanticismo descrittivo. Il lavoro prende avvio con "La terra e l'aria dipendono da una lacrima" dall'indole rock con un piglio caldo e profondo per proseguire con la narcotica poesia condita da fraseggi elettrici di "Femmina".

Leggi tutto...

 

FUORI PROVINCIA: UN FESTIVAL CHE SA GIA' DI ESTATE

di Marco Trotta

L'arrivo della primavera porta, oltre le giornate di sole, anche e direi finalmente, eventi musicali ,e non, dei piu' importanti dell'anno.
Uno dei primi eventi da non perdere assolutamente e' sicuramente la XIV edizione del meeting del mare che, come ogni anno, avra' luogo a Marina di Camerota, in provincia di Salerno, famosa meta estiva di molti campani. In effetti Marina di Camerota, paesino del cilento, e' nota ai piu' per le sue spiagge di sabbia fine, l'acqua cristallina e i suoi paesaggi mozzafiato ma non molti sanno che da ben quattordici anni si svolge un festival che nel corso degli anni ha acquistato sempre piu' importanza, prima a livello regionale poi anche a livello nazionale con pubblico pronto ad arrivare da ogni parte d'Italia per godersi sole, mare e ottima musica. La XIV edizione del meeting del mare si svolgera' dal 28 al 30 maggio e anche quest'anno il festival avra' un tema ben preciso: "l'invisibile".

Leggi tutto...

 

Il Festival delle Radio Universitarie 2010 "si sintonizza" su Perugia

Successo per Radiophonica, presente anche Angela D'Antò, collaboratrice di Napolinord.it e asse portante di RadioOrientale di Napoli
di Giuseppe Maimone

È tutto pronto a Perugia per ospitare, il 27 e il 28 maggio, il FRU 2010, una manifestazione che porterà nel capoluogo umbro 300 studenti-redattori appartenenti ai 35 media universitari invitati, i quali parteciperanno ai workshop, alle tavole rotonde, ai dibattiti organizzati per l'occasione.Il Festival delle Radio Universitarie, arrivato alla sua quarta edizione, venne ideato nel 2007 da "RadUni", un'associazione culturale formata da 18 operatori delle radio universitarie di tutta Italia, avente come obiettivo quello di aggregare quanti seguivano allora (e quanti seguono adesso) con interesse il fenomeno innovativo della radiofonia universitaria in Italia. Nella mente degli organizzatori il FRU è un momento grazie al quale è possibile promuovere alcuni momenti di sfida e di crescita per gli speakers universitari, attraverso i contest organizzati (contest miglior voce e miglior format) e attraverso l'ascolto delle diverse esperienze che confluiscono nel Festival e che provengono da tutta Italia. 

Ultimo aggiornamento (Lunedì 24 Maggio 2010 22:52)

Leggi tutto...

 

Ludovico Van Festival, rassegna tra musica e natura.

Il verde dell' Irpinia, palcoscenico naturale.

di Anna de Matthaeisludovico van festival

Ludovico Van Festival, battezzato nel maggio del 2008, è la condivisione umana di un esperienza che attraverso la musica e la natura vuole rendere omaggio alla sua amata Irpinia; una piccola e modesta riproduzione del concerto più noto di tutti i tempi, Woodstock. La terra prescelta per la terza edizione del festival è di confine tra Napoli, Salerno, Foggia e Basilicata, presso il parco Bosco di Montemiletto (AV), il 22 e il 23 maggio. A disposizione quaranta mila mq di selvaggia natura, qui si esibirà il meglio della musica italiana con attenzione anche a presenze internazionali; come i nomi degli scorsi invitati, tra cui gli Almamegretta, 24 Grana, Le Loup Garou, Jovine e gli Eva Mon Amour.
L'ospitalità, nei due giorni all'aria aperta, è tale da permettere ai visitatori libero campeggio tra esibizioni no-stop di ogni intrattenimento; come concerti e dj set su di un palcoscenico letteralmente incastonato nella natura, spettacoli di giocolieri, mimi, funamboli, burattinai e artisti di strada.

Leggi tutto...

 

nano-tv