Home

Caivano. Il primo giglio portatile e di alluminio

20140314_225922

Di Angelo Vozzella - Sembra uno scherzo, ma è vero. Ne risulteranno certamente incuriositi tutti gli amanti della festa dei gigli: è stato costruito il primo giglio portatile e di alluminio. L’idea è stata del Sig. Raffaele Ponticelli. La paranza Tigre lo porterà a spalla durante le esibizioni per la Madonna dell’Arco, prima, durante e dopo le festività pasquali. Una prima esibizione è avvenuta venerdì 14 a Caivano, grazie a Claudio Conte, uno degli sponsorizzatori, e grazie al Comitato 2000, il cui presidente è Antonio Pezzella. Nessun quadro, nessun “tosello”, quindi, ma un giglio: altezza venticinque metri, come quello nolano, ma essendo metallico sembra più una torre Eiffel, o un traliccio, che un vero e proprio giglio. Per qualcuno è un’innovazione, per altri una profanazione della tradizione centenaria della festa dei gigli, nella quale gli obelischi sono di legno e sono molto più pesanti. Resta di fatto la genialità di chi ha avuto il coraggio e la passione per portare avanti un così ambizioso e dispendioso progetto.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 17 Marzo 2014 13:03)

Leggi tutto...

 

Casavatore e Arzano, tanti appuntamenti in vista

Cineforum, iniziative politiche, presentazioni di libri, corteo anticamorra: tra il 19 e il 21 marzo, agenda piena per i due Comuni

arzano_anticamorraDi Angelo Vozzella - Agenda ricca per Casavatore e Arzano tra il 19 e il 21 marzo: appuntamenti politici e culturali. Intorno al 21 marzo, si mobilitano le forze anticamorra del territorio: mercoledì 19 marzo alle ore 18,30 a Casavatore, presso il teatro De Curtis, ci sarà la visione del film “biutiful cauntri” con la partecipazione al dibattito di Raffaele Del giudice, attuale presidente dell’Asia e da tempo impegnato sulle tematiche delle ecomafie; Roberto Mancini, sostituto commissario PS “S. Lorenzo” di Roma, e la dott.ssa Tiziana Liccardo, Progetto Creatività, che modererà gli interventi. “Mai più terra dei fuochi, mai più politica dei fumi” è questo lo slogan dell’iniziativa promossa dal Comune di Casavatore, cui collaboreranno anche Legambiente e l’associazione culturale Il Girone degli Attori.  Per valorizzare ancor di più la propria terra, saranno a disposizione dei partecipanti assaggi di prodotti locali.

Leggi tutto...

 

Arzano. Frammenti di cultura e di umorismo

14 marzo 2014. Legambiente Arzano ospita lo scrittore Gabriele Aprea  

Azano_apreaDi Angelo Vozzella – Dopo l’appuntamento presso la biblioteca di Casavatore, Gabriele Aprea presenta i suoi “frammenti di un discorso umoristico” anche ad Arzano. A ospitarlo presso la propria sede, Legambiente di Arzano, in collaborazione con Legambiente Casavatore, in un appuntamento di cultura, arte e musica. Infatti, oltre all’ironia come cura di ogni malattia e problema della vita, teoria nella quale Aprea è un maestro, l’iniziativa ha visto la fusione di più materia artistiche: le opere della giovane Stefania Ianniello e la voce di Antonietta Ranieri, giovane studentessa, che ha intonato, e con ampio successo, una canzone del cantautore Fabrizio De Andrè. A moderare la serata è stata la presidente di Legambiente, Roberta Iovino, accordata nella presentazione dalla prof. Vittoria Caso, dell’associazione culturale Clarae Musae.  Gabriele Aprea, che scrive da dieci anni e ha pubblicato con la casa editrice “Centoautori”, è stato appoggiato nella sua allegra presentazione da varie letture. La serata, anche grazie al clima amichevole instaurato durante la manifestazione, è stata occasione per lanciare altri appuntamenti e discussioni su altri argomenti, in particolare l’anticamorra, verso il 21 marzo, giornata contro tutte le mafie. “Un antidoto contro la camorra è sicuramente la cultura”, hanno spiegato gli organizzatori dell’evento.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 17 Marzo 2014 13:06)

Leggi tutto...

 

Vacalebrico sulle tracce del "man in black" Johnny Cash

Dopo il successo della prima puntata dedicata a Paco De Lucia, secondo appuntamento con "Vacalebrico" e le storie di note, o note di storie che dir si voglia, firmate da Federico Vacalebre, giornalista e critico de "Il Mattino", saggista, sceneggiatore, autore teatrale, che ha costruito un'ora di trasmissione in cui musica e parole compongono racconti "in direzione ostinata e contraria".  E' il caso della puntata in onda lunedì 17 marzo, alle 22, sempre su Europhone Radio (www.europhoneradio.it), neonata web radio in cerca di ascolti e di visibilità nel nome della musica di qualità: la narrazione "Vacalebrica" tocca questa volta "l'uomo in nero" Johnny Cash, alla vigilia dell'uscita del suo album di inediti "Out among the stars", lanciato dal video di "She used to love me a lot" di John Hillcoat.

Leggi tutto...

 

Ad Afragola, “C’è chi dice no”

Vittorio Mazzone e Raphael RossiPresso la biblioteca comunale, con Don Tonino Palmese e Raphael Rossi per discutere di corruzione e anticamorra
Di Angelo Vozzella -  C’erano Don Tonino Palmese, referente regionale di Libera, e Raphael Rossi, autore del libro “C’è chi dice no”, ieri ad Afragola per l’iniziativa Libroforum, organizzata dall’associazione di promozione culturale Insieme e patrocinata dall’assessorato alla Pubblica Istruzione. Tenutasi presso la biblioteca comunale, l’iniziativa ha visto la partecipazione di tanti studenti che hanno assistito e interloquito in un intelligente dibattito sulla corruzione e sull’anticamorra. Il presidente dell’associazione Insieme, Vittorio Mazzone, ha moderato e concluso la manifestazione: “Questa è una piccola iniziativa, facciamo la nostra parte affinché ognuno segua comportamenti giusti, per contrastare le illegalità e migliorare la nostra vita”.
Comportamenti esemplari. Come quello di Raphael Rossi, che dopo aver rinunciato a una mazzetta di 50mila Euro presso l’azienda per cui lavorava a Torino, ha denunciato l’accaduto e ha iniziato con maggior forza un personale percorso di lotta alla corruzione, soprattutto nell’ambito dello smaltimento dei rifiuti. “Ho lavorato anche a Napoli, che cito nel mio libro, la corruzione è un male nazionale e non è vero che ‘mafioso’ è riferibile solo al sud”, ha spiegato alla platea, “ma dal dire No è importante passare al NOI, perché da soli non si va da nessuna parte”.

Leggi tutto...

 

Legambiente Casavatore, “Piccole e grandi iniziative”

A colloquio con Raffaele Ferrara, presidente del circolo: “Fare volontariato qui è difficile, servono spazi e partecipazione”. Parte “Liberiamo”, un piccolo contributo al diritto allo studio.
Legambiente_casavatoreDi Angelo Vozzella - Legambiente di Casavatore,sebbene sia una nascente realtà associativa, già si contraddistingue sul territorio per numerose “piccole e grandi iniziative”. Non ultima, ma di un certo rilievo simbolico e non solo, è la biblioteca di libri di testo messa a disposizione delle famiglie casavatoresi meno abbienti. L’iniziativa ha preso il nome di “Liberiamo” ed è stata portata avanti con l’associazione “La mescolanza“, operativa presso la parrocchia S. Giovanni Battista, e grazie al contributo di numerosi testi regalati dalla libreria Tarcio di Via Campanariello, “cui va un sincero ringraziamento da parte di tutti i soci di Legambiente”. I libri sono gratuitamente disponibili in prestito presso la segreteria parrocchiale, aperta tutte le mattine dalle 9 alle 11,30  e il mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 18. Parla Raffaele Ferrara, presidente del circolo territoriale, che con entusiasmo espone il progetto e i tanti altri obiettivi raggiunti e quelli in programma. “Casavatore è una realtà difficile, dove va diffusa l’idea di volontariato e va valorizzata la parte costruens della cittadinanza”. In un luogo dove è già difficile fare aggregazione, uno dei problemi principali per Legambiente sembra essere quello di uno spazio fisico dove fare attività e assemblee, che “speriamo di trovare presto per dare ulteriore forza al nostro attivismo”.

Leggi tutto...

 

Curioso flash-mob a Casoria... "se hai le palle piene"

Botto_CasoriaDi Angelo Vozzella - Curiosa iniziativa lanciata dal gruppo Facebook  "Sei di Casoria se..." . Un flash mob per dire basta a tutte le cose che non vanno in città, per esprimere di essere stanchi dei problemi e delle inefficienze. Il gruppo Fb casoriano conta oltre diecimila iscritti e lancia una gonfiata collettiva di palloncini. "E' necessario gonfiarli molto, più lo gonfi e più hai "le palle piene"... d'aria, s'intende. Per partecipare al flash mob basterà portare un palloncino in Piazza Cirillo e arrivare puntuali all'appuntamento di Domenica 23 marzo 2014 a mezzogiorno. L'iniziativa si concluderà con il botto dei palloncini, uno scoppio liberatorio.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 12 Marzo 2014 17:01)

Leggi tutto...

 

Caivano. Sarà intestata a Sandro Pertini la nuova sede del Partito Socialista Italiano

di Giuseppina Pascarella - Caivano, venerdì 14 marzo 2014, con inizio alle ore 18:30, avrà luogo l’inaugurazione della Sezione del Partito Socialista Italiano (PSI) che sarà intitolata a “Sandro Pertini”. Il taglio del nastro della costituenda sede avverrà al Corso Umberto I, 272. Dopo la cerimonia i convenuti si recheranno presso il Santuario Maria S.S. di Campiglione per un interscambio culturale.  A fare gli onori di casa il Dott. Bartolomeo PERNA, Componente del Consiglio Nazionale del Partito e Responsabile PSI  a Caivano. Al tavolo dei relatori siederanno inoltre: Giovanni PELUSO, componente Provinciale del PSI, l’Avv. Marco DI LELLO, Parlamentare e Coordinatore nazionale del Partito Socialista Italiano e l’ On. Corrado  GABRIELE iscritto al Gruppo regionale del PSI e membro della Direzione Nazionale del Partito Socialista Italiano (già assessore della giunta Bassolino). “Il PSI è sempre stato e resta un Partito Riformista e Progressista radicato sul territorio e si è sempre posto al servizio del cittadino – afferma il professor Bartolomeo Perna – in questa città martoriata da tanti problemi, la politica sia portatrice delle idee e delle istanze dei cittadini. In sintesi vogliamo offrire un’alternativa valida ed onesta ai problemi della nostra città, con gente vicina al popolo e realisticamente presente sul territorio”. “Inaugurare una sezione del Partito Socialista a Caivano – ribadisce Corrado Gabriele – e intestarla a Sandro Pertini, uno dei padri costituenti della Repubblica Italiana e figura eminente del Socialismo, deve essere da stimolo per riavviare una politica a stretto contatto con i territori e i problemi dei cittadini”

Ultimo aggiornamento (Giovedì 13 Marzo 2014 10:56)

Leggi tutto...

 

TEATRO: EDUCAZIONE SIBERIANA

di Marco Trotta - Dal libro a teatro, passando  per il cinema. Pochi sono i romanzi che hanno avuto un tale successo di pubblico e di critica. Dal 2009, data della sua prima pubblicazione, il romanzo di Nicolai Lilin, “Educazione Siberiana” (edito Einaudi) è stato un fenomeno mediatico che ha raggiunto l’apice della fama con il film omonimo diretto da Gabriele Salvatores ed interpretato da John Malkovich. Il drammaturgo e regista teatrale Giuseppe Miale di Mauro, insieme allo stesso Nicolai Lilin, ha deciso di adattare questo successo letterario per il teatro. La storia si sviluppa dalla regione della Transinistria, regione dell’ex Unione Sovietica oggi Moldova. Per i bambini l’unica certezza è la criminalità, ma nel piccolo quartiere di Fiume Basso, lo stesso di Lilin, c’è una piccola comunità di “criminali onesti” che vivono secondo un’etica antica e rispettata da tutti. Questa comunità è retta dagli anziani della stessa, detti “nonni” che trasmettono i valori etici per essere un vero “criminale onesto”: la lealtà, l’amicizia, la condivisione dei beni, il rispetto delle regole ma anche la cultura dei tatuaggi che raccontano la vita di ognuno di loro. L’adattamento teatrale gira intorno a due fratelli, Boris e Yuri. Il primo legato agli insegnamenti tramandati da nonno Kuzja, in cui crede fermamente, mentre il secondo, come un moderno personaggio miltoniano, desidera rompere gli schemi per ottenere la “libertà” del mondo occidentale finora solo vissuta attraverso la tv americana.

Leggi tutto...

 

AreaNord. Sindaci, Pm e Forze dell’ordine a confronto su criminalità e ambiente

Sannino: “Casavatore punto di riferimento di un coordinamento”. Durante la manifestazione il giuramento di otto nuovi vigili.  

di Angelo Vozzella - Terra dei fuochi o dei fumi, importante incontro pubblico stamattina, presso la sala consiliare “D. Scherillo” del Comune di Casavatore. La manifestazione, organizzata dal Comando di Polizia locale e fortemente voluta dal Sindaco Sannino, ha avuto numerosi ospiti, tra gli altri i Sindaci di Cardito, Ischia, Forio, Casoria, Crispano, Mugnano e Volla e il magistrato Federico Bisceglia, sostituto Procuratore della Repubblica di Napoli, attento da tempo alla questione delle ecomafie. Proprio il PM ha catturato la scena con il suo intervento sulla questione ambientale e criminale. Dopo aver descritto il suo lavoro, ha proposto soluzioni sull’emergenza rifiuti: “Serve l’impegno di tutti, non da escludere il ricorso alle discariche, il problema è che esse devono rispettare tutti i requisiti di sicurezza e non essere sottratte al controllo” e ha sottolineato l’importanza di superare o almeno limitare i problemi grazie al lavoro di squadra tra magistrati, forze dell’ordine e Sindaci dei Comuni interessati. “L’area a nord di Napoli è una ragnatela fitta e il lavoro su tante questioni non può che essere affrontato in coordinamento tra i Comuni, spesso mi rapporto con la Polizia Locale, perché sono loro in primis a monitorare in maniera capillare il territorio”.

Leggi tutto...

 

nano-tv