Home Eventi OCPG in “Atom at Night: Pink Floyd Show”

OCPG in “Atom at Night: Pink Floyd Show”

Il 27 Gennaio al Palamangano di Scafati (SA), dalle 21.30, è prevista una serata unica dedicata alla musica dei Pink Floyd, in un connubio perfetto tra rock e sinfonia. L'Orchestra Pop Valle del Sarno, i Pink Bricks, il coro di voci bianche "Anna Frank" e il Collegium Vocale Salernitano diretto dal M. Giulio Marazia, presentano un concerto - evento che avrà come protagonista la musica della band britannica, supportata da ben 120 artisti, insieme sul palco per ripercorrere, in quasi due ore e mezza di musica e immagini, i momenti più significativi della loro discografia, compresa la celebre suite sinfonica Atom Heart Mother del 1970. Per la prima volta nel Sud Italia, un collettivo di artisti e musicisti esegue fedelmente la suite sinfonica come concepita e arrangiata dal musicista e compositore britannicoRon Geesin, amico di Nick Mason e Roger Waters, chiamato dalla band inglese per dare il proprio contributo. Inoltre i maggiori successi dei Pink Floyd verranno riproposti in chiave sinfonica con arrangiamenti inediti, scritti, per l'evento, e diretti dal M. Giulio Marazia.

L'evento è patrocinato dall'Osservatorio Culture Giovanili (OCPG) dell'Università degli Studi di Salerno che parteciperà alla manifestazione con le opere del progetto "45 Art- l'arte a 45 giri", la mostra itinerante del progetto regionale di "Chiamata alle arti". A fare da cornice artistica al rock psichedelico del celebre gruppo inglese saranno i vinili dell'esposizione tenutasi a luglio 2012 presso il Palazzo Arti di Napoli.


 

L'evento ha visto coinvolti 45 artisti per le categorie pittura, disegno, arte digitale o fotografia che hanno realizzato un'opera ispirata alle cover dei vecchi dischi a microsolco utilizzando come supporto un vinile trasparente della dimensione di 7 pollici. Ad arricchire la mostra anche i lavori provenienti dall'estemporanea che ha preceduto il workshop dello Storm Studios COVER ART ospitato dal PAN di Napoli lo scorso settembre. Il momento formativo, destinato a 80 artisti del progetto di "Chiamata alle Arti", ha avuto come oggetto di discussione il rapporto tra cover art, fotografia e nuove tecnologie.
Il ricavato della serata sarà interamente devoluto alla costruzione di un centro per bambini in Nicaragua. L'iniziativa è promossa dall'ASI, l'organizzazione di volontariato internazionale con sede a Sarno (Sa) che, per tutto il 2013, sarà impegnata nella realizzazione di una missione sanitaria a San Rafel del Norte, in Nicaragua, il secondo paese più povero del Centro America.
 

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 10 Gennaio 2013 18:47)

nano-tv