Home Eventi

Eventi

«Il Calcio tra regole, lealtà sportiva e interessi (criminali?)»

«Il Calcio tra regole, lealtà sportiva e interessi (criminali?)»
“Football Clan” di Raffaele Cantone
Martedì 20 novembre 2012 alle ore 11 si è svolto il convegno organizzato da “Azzurra Lex”, associazione di giuristi accreditata presso l'Ordine degli Avvocati di Napoli, presso la sala UIF, Unione Italiana Forense, nel Nuovo Palazzo di Giustizia, Centro Direzionale di Napoli, sul tema: «Il Calcio tra regole, lealtà sportiva e interessi (criminali?)», ispirato dal libro “Football Clan” scritto dal magistrato Raffaele Cantone e dal giornalista Gianluca Di Feo. Dopo i saluti di: Francesco Caia, Presidente dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli; Marino Iannone, Presidente UIF Napoli; Bruno Piacci, Presidente della Fondazione per l’ Alta Formazione Forense e Sergio Longhi, Presidente di “Azzurra Lex”, sono intervenuti nel dibattito il Capo della Procura Federale, Stefano Palazzi; l’autore del libro, Raffaele Cantone; l’ex capitano e dirigente azzurro Antonio Juliano; l’avv. Arturo Frojo, Consigliere dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli e il Fondatore dell’Associazione Onlus “A voce d’’e creature”, Don Luigi Merola. A seguito dell’ esaustiva introduzione dell’avv. Lucio Giacomardo, docente di Diritto sportivo, il dibattito ha sottolineato la fondamentale importanza di buoni esempi per i giovani, non solo nel mondo del calcio, ma anche in quello attuale: “Quando parliamo di esempi parliamo di azioni più che di persone. È il caso di Cavani, il suo è un bel segnale: essersi fatto effigiare con le vittime della mafia ed aver fatto il giro di campo accompagnato da queste ultime. Cito anche la Nazionale italiana che ha giocato, lo scorso 13 novembre, a Rizziconi su un terreno di gioco confiscato alla ‘Ndrangheta. Sarebbe un altro bel segnale la visita della stessa Nazionale a Quarto, alla squadra confiscata alle Mafie, cosa che avverrà; questi sono i segnali importanti, sono un’altra immagine del calcio”. Dopo aver ricordato con affetto il calciatore Rudy Krol, prelevato dal Napoli nel 1980 e con il quale ha raggiunto il terzo posto in classifica, sfiorando lo scudetto, l’ incontro prosegue con una valutazione del campionato in corso, accompagnato da numerevoli progetti e futuri schemi di gioco e si conclude con l’auspicio per il Napoli di superare al più presto questa fase critica.

 “Football Clan” di Raffaele Cantone

di Diana Santucci - Martedì 20 novembre 2012 alle ore 11 si è svolto il convegno organizzato da “Azzurra Lex”, associazione di giuristi accreditata presso l'Ordine degli Avvocati di Napoli, presso la sala UIF, Unione Italiana Forense, nel Nuovo Palazzo di Giustizia, Centro Direzionale di Napoli, sul tema: «Il Calcio tra regole, lealtà sportiva e interessi (criminali?)», ispirato dal libro “Football Clan” scritto dal magistrato Raffaele Cantone e dal giornalista Gianluca Di Feo. Dopo i saluti di: Francesco Caia, Presidente dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli; Marino Iannone, Presidente UIF Napoli; Bruno Piacci, Presidente della Fondazione per l’ Alta Formazione Forense

 e Sergio Longhi, Presidente di “Azzurra Lex”, sono intervenuti nel dibattito il Capo della Procura Federale, Stefano Palazzi; l’autore del libro, Raffaele Cantone; l’ex capitano e dirigente azzurro Antonio Juliano; l’avv. Arturo Frojo, Consigliere dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli e il Fondatore dell’Associazione Onlus “A voce d’’e creature”, Don Luigi Merola. A seguito dell’ esaustiva introduzione dell’avv. Lucio Giacomardo, docente di Diritto sportivo, il dibattito ha sottolineato la fondamentale importanza di buoni esempi per i giovani, non solo nel mondo del calcio, ma anche in quello attuale: “Quando parliamo di esempi parliamo di azioni più che di persone. È il caso di Cavani, il suo è un bel segnale: essersi fatto effigiare con le vittime della mafia ed aver fatto il giro di campo accompagnato da queste ultime.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 22 Novembre 2012 06:01)

Leggi tutto...

 

Napoli, “Aperitivo d’ Autunno”

Serata di beneficenza a favore dell’ ACISB

di Diana Santucci - Napoli. Govedì 15 novembre 2012 alle ore 20.00, nella splendida cornice dello Chandelier in Vico Belledonne a Chiaia., l'appuntamento più atteso dagli amici e dai sostenitori dell’ ACISB (Associazione Campana Idrocefalo Spina Bifida): “Aperitivo d’Autunno”. La serata, organizzata da Lions e Leo Club Casoria Sebeto, nasce per promuovere sul territorio un progetto da realizzare con grande generosità ed un unico obiettivo: una raccolta fondi da destinare all’ ACISB. Tale associazione ha lo scopo di promuovere ogni iniziativa idonea a fornire un valido sostegno alle famiglie, promuovere ed incentivare l’attività medico-scientifica sulla Spina Bifida e la sua prevenzione, stimolandone la cooperazione ed il coordinamento tra gli specialisti, la cui opera è necessaria per l’inquadramento diagnostico e l’approccio terapeutico. “Questi aperitivi che, come ogni anno vengono organizzati da noi giovani Leo, - dichiara Sonia Credendino, Presidente Leo Club Casoria Sebeto - e che quest’ anno anche dal Lions Club Padrino, rappresentato da Leonardo Lettieri, hanno contribuito a dare un contributo all' ACISB, associazione che si occupa di sostenere i ragazzi affetti dalla Spina Bifida, una malformazione del midollo. Il ricavato della serata sarà devoluto in favore dell’ ACISB ai fini della ricerca”. La serata sarà composta da un buffet seguita da momenti di intrattenimento musicale.

Leggi tutto...

 

Afragola. Presentazione del libro "Uomini e donne del Sud"

CIRCOLO DEGLI UNIVERSITARI - Incontro con l’autore PAOLO BROGI

GIOVEDI’ 15 NOVEMBRE 2012, ORE 18.30
AUDITORIUM SCUOLA CIARAMELLA - AFRAGOLA

“Siamo partiti dai rifiuti solidi urbani. E neanche immaginavamo che quella
situazione contro cui ci battevamo fungeva in realtà da copertura a un
feno¬meno ancor più peggiore, quello dell’eliminazione a cielo aperto di ogni
sorta di residuo pericoloso e inquinante. La camorra ormai non seppellisce più
i rifiuti tossici, ora li brucia tranquillamente in modo pubblico senza che
nessuno intervenga.”, tratto dal capitolo ‘L’avvistatore di fuochi’
MODERATORE: ANTONIO IAZZETTA
INTERVERRANNO:
RAFFAELE BARBATO, dirigente scolastico
SALVATORE IAVARONE, presidente Circolo degli Universitari
PAOLO BROGI, giornalista e scrittore
PADRE MAURIZIO PATRICIELLO, Parricchia San Paolo Apostolo – Parco Verde,
Caivano
FRANCESCO GIRARDI , Presidente Casoriambiente
RAFFAELE DEL GIUDICE,  Presidente Asìa Napoli
LUCIO IAVARONE, Referente COORDINAMENTO COMITATI FUOCHI
In collegamento telefonico: PINO APRILE ED EUGENIO BENNATO

Ultimo aggiornamento (Venerdì 16 Novembre 2012 05:33)

Leggi tutto...

 

Afragola, tutto pronto per il 4° Festival della canzone

A tutti i cittadini di Afragola e non...


Come ogni anno siamo lieti di annunciare IV edizione del festival delle canzone Afragola D'oro

per maggiori info visitare il sito http://www.afragoladoro.com/

A presto

Saluti

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 14 Novembre 2012 07:33)

Leggi tutto...

 

"L'incidenza del diritto sovranazionale sul diritto penale nazionale.”

di Diana Santucci - Tutto pronto per l’ incontro, previsto per domani, venerdì 9 novembre alle ore 13.30, presso il Nuovo Palazzo di Giustizia - Sala Arengario, organizzato dal Consiglio dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli e dall’ AIGA NAPOLI, Associazione Italiana Giovani Avvocati , sul tema “L'incidenza del diritto sovranazionale sul diritto penale nazionale.”
Nell’ambito della trattazione sarà dedicata particolare attenzione alle problematiche proprie del sistema delle “fonti” del diritto: la tematica dei rapporti tra ordinamento sovranazionale e ordinamento nazionale ha ormai assunto una posizione di assoluto rilievo, data la sempre maggiore influenza che le fonti sovranazionali svolgono nel diritto nazionale. In occasione dell’ incontro, esponenti di notevole importanza analizzeranno le ipotesi nelle quali la normativa sovranazionale incide direttamente sulle norme interne, senza che vi sia la mediazione dell’organo legislativo statale. In merito, il discorso su cui verterà il convegno impone di indagare sui confini entro i quali le fonti del diritto sovranazionale potranno intervenire ed incidere sul diritto interno. Tale tesi nasce dal fatto che l’influsso delle fonti comunitarie hanno generato una vera e propria “influenza diretta” della normativa nazionale sul diritto interno tanto da rendere necessario un parametro di valutazione: il principio costituzionale di legalità e di riserva di legge.

Leggi tutto...

 

“Le modifiche del giudizio d’appello e di Cassazione dopo la L. n. 134 del 7/8/2012”

Oggi, mercoledì 7 novembre 2012, si terrà il convegno, organizzato dell’ Ordine degli Avvocati di Napoli, previsto per le ore 13.00 presso la Sala Arengario del Nuovo Palazzo di Giustizia sul tema: “Le modifiche del giudizio d’appello e di Cassazione dopo la L. n. 134 del 7/8/2012”.

di Diana Santucci - Con tale legge il legislatore ha modificato il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, introducendo una sorta di “udienza filtro” per l’ appello: il nuovo appello è filtrato, ovvero sottoposto ad un filtro circa la ragionevole probabilità di accoglimento; quindi il ricorso sarà dichiarato inammissibile con ordinanza non reclamabile quando non ha una ragionevole probabilità di essere accolto. Tale riforma ha avuto un impatto molto significativo, infatti ha dato luogo a due orientamenti opposti: da un lato la dottrina, che si è subito mostrata molto critica sul filtro in appello, dall’ altro la magistratura che diversamente avrebbe voluto un filtro anche più chiuso. Inoltre ai sensi dell’art. 702 quater c.p.c, mentre il legislatore del 2009 aveva sostituito il termine «indispensabili» con «rilevanti», permettendo quindi l’ ammissione dei nuovi mezzi di prova purché «rilevanti»; il legislatore del 2012 ha sostituito il termine «rilevanti» con «indispensabili», così nel nuovo procedimento sono ammessi i nuovi mezzi di prova «indispensabili», nonché quelli «rilevanti», cioè quelli che la parte dimostra di non aver potuto incolpevolmente proporre. Tali riflessioni saranno trattate accuratamente intorno al tavolo da esponenti di grande importanza, in particolare sono previste due relazioni principali: una su “il giudizio d’appello” dal Prof. Avv. Nicola Rascio, l’ altra circa “il giudizio di cassazione” dal Prof. Avv. Angelo Scala.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 07 Novembre 2012 06:09)

Leggi tutto...

 

FACOLTA’ DI FARMACIA: NUOVO CORNER PASTARE’. EX STUDENTI AL SERVIZIO DELL’ATENEO

di Mario Setola - Quando gli ex studenti restano legati al proprio ateneo, crescono, fanno esperienze e trasferiscono ciò che hanno appreso proprio nella loro amata facoltà. E’ successo a due ex studenti della provincia di Napoli: Gianluca Sionne e Giuseppe Rutigliani. Oggi imprenditori nel settore della ristorazione con un marchio in fortissima ascesa: PasteRè, un nuovo modo di concepire il fast food dove la rapidità si coniuga con la qualità e che inaugura il suo primo corner partenopeo, dedicato ai giovani studenti.. Venerdì 26 ottobre, la Facoltà di Farmacia dell’Università Federico II in via Montesano al Rione Alto, sarà dunque teatro di un evento che non ha precedenti. All’attesissimo appuntamento, saranno presenti importanti personalità del mondo politico ed istituzionale cittadino, oltre, ovviamente al rettore ed alle più alte cariche del prestigioso ateneo partenopeo. Una realtà imprenditoriale giovane, quella di PastaRè, nata da un gruppo di ex studenti della Federico II, che mette a frutto le competenze maturate nel corso degli studi e l’esperienza di anni di ricerca nel settore del food. PastaRè è un concetto nuovo di ristorazione riassunto nel claim che accompagna il marchio: slowfastfood.  .“Siamo orgogliosi di aprire il primo corner napoletano proprio all’interno dell’università che ci ha formati, soprattutto perché anticipa di poco le prossime aperture del franchising all’estero.

Leggi tutto...

 

Una ventata di Europa al Liceo De Chirico di Torre Annunziata

Dopo il Nobel per la Pace, una giornata di studi dedicata all'integrazione europea

Al Liceo artistico Giorgio De Chirico, presieduta dal Preside Felicio Izzo, si è tenuta la giornata di studi “Quale Europa a 20 anni dal progetto Erasmus e a 10 dall'introduzione dell'euro”. Erano presenti il Sindaco di Torre Annunziata Giosuè Starita, il Ministro agli affari europei Francesco Tufarelli, un dirigente scolastico in rappresentanza del “Rakoczi Ferenc Gimnazium” di Budapest, istituto ungherese gemellato col De Chirico. I partecipanti al convegno hanno potuto giovare anche di una mostra realizzata dagli studenti, dal titolo “L'Europa della solidarietà tra generazioni”, con contributi pittorici e scultorei prodotti anche dai loro coetanei ungheresi. L'evento, promosso dall'associazione culturale “Prometeo”, aveva l'intenzione, nelle parole della brochure di presentazione al convegno, di essere la “testimonianza dell’impegno di una scuola non autoreferenziale, ma aperta ad una sinergia costruttiva con il territorio, e pronta a questo proposito a porsi come un fattore di promozione sociale e culturale”. Tutti i relatori hanno tenuto interventi che citavano il Premio Nobel per la pace 2012, assegnato poche settimane fa appunto all'Unione Europea, e me hanno ricordato l'idea che ne ha ispirato la nascita: la promozione di una pace tra i popoli solida e duratura, la ricerca di una collaborazione fattiva in vista del bene comune. La giornata di studi si inserisce in questo senso nel quadro di una serie di altri eventi che si stanno svolgendo sul territorio, promossi anche da enti come lo Svimez e la Fondazione Italiani Europei, che vanno nella direzione della graduale costruzione di una identità comune europea, a partire da Sud e dal Mediterraneo.

 

NAPOLI - PONTICELLI: i festeggiamenti in onore di Maria SS. della Neve

10 giorni di festa: il 2 AGOSTO, giorno dell’Incoronazione

di ROSALIA GIGLIANO - Come ogni anno, tra la fine del mese di luglio e la prima settimana di agosto, il quartiere di Ponticelli si veste a festa in occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Neve.
Se si esce fuori dalle mura del quartiere di Napoli Est, pochi sanno effettivamente cosa si celebra e soprattutto perché il popolo di questo quartiere è così legato alla Madonna della Neve.  È necessario dire che il popolo di Ponticelli è legato da sempre a Maria della Neve, ancor di più dall’anno 1788 quando la Madonna della Neve viene proclamata “protettrice di Ponticelli”. Gli storici che nel corso dei secoli si sono interessati a questa particolare devozione, hanno convenuto ad una sola ed unica dichiarazione:  «Il popolo di Ponticelli ha sempre provato il santo impulso di invocare la Madonna con il mistico titolo di Maria SS. della Neve». Ed ancora oggi, dopo 224 anni, si rinnova la devozione a Maria con i solenni festeggiamenti che quest’anno (rarissimo caso) coincidono con la giornata del “trionfo di Maria” sull’artistico carro proprio il 5 agosto, giorno liturgicamente dedicato alla Madonna della Neve.Non si tratta solo di festeggiamenti religiosi, anche il mondo laico e civile fa la sua parte: concorsi, sagre, musica in piazza…tutto per far sì che, questi 10 giorni,
restino impressi (per diversi motivi) nella mente di tutti i ponticellesi e anche dei numerosi turisti che accorrono a Ponticelli per questa festa.

Leggi tutto...

 

A Napoli la sesta edizione del World Urban Forum

L'evento internazionale era quest'anno intitolato allo sviluppo urbano sostenibile

Napoli ha ospitato, dal 1 al 7 settembre, nella location della Mostra D'Oltremare, la sesta edizione del World Urban Forum, intitolato al “Futuro urbano”. Il WUF è la più importante conferenza a livello mondiale sulle questioni urbane. Organizzata ogni due anni dall' Agenzia delle Nazioni Unite per gli Insediamenti Umani (UN-Habitat), si pone come obiettivo l’analisi delle evoluzioni culturali, economiche e sociali dei grandi contesti urbani e la promozione di iniziative per risolvere i nodi della crescita delle città. Numerosi Capi di Stato, rappresentanti di Governi, esperti, ma anche organizzazioni della società civile, Università, imprenditori e migliaia di delegati da oltre 160 paesi sono accorsi a Napoli per confrontarsi sul tema proposto dall'Agenzia, quest'anno intitolato allo sviluppo urbano sostenibile. Il World Urban Forum ha costituito un’occasione per dibattere su come promozione dell’impiego, vivibilità e qualità della vita, cultura, pianificazione, ambiente, mobilità urbana ed energia possano contribuire ad accrescere la prosperità delle nostre città. Città, sulla carta, del “primo mondo”, Napoli è un calderone che mostra problemi e opportunità di un polo urbano con un processo di sviluppo caotico. Tutti i temi caldi – mobilità sostenibile, equilibrio con l’ambiente, pianificazione urbana, competizione – sono da anni sul piatto politico napoletano e hanno alternato storie di successo (poche, in realtà) a fallimenti. Nell’ottica del marketing urbano, inoltre, ospitare – con buoni risultati – grandi eventi di questo tipo dà la possibilità di promuovere un immagine positiva della città.

 

nano-tv