Home Eventi

Eventi

Notte di Lettura a Sant’Anastasia

Quarta edizione della kermesse cultuale, quest’anno intitolata “Radici e Speranza”

Si è rinnovata anche per questa estate, nella cornice di Piazza del Duca di Siano, l’appuntamento anastasiano con la lettura giunto ormai alla quarta edizione. L’evento, che è stato rinviato di un giorno a causa del maltempo, si è tenuto lo scorso mercoledì 23 giugno. L’edizione di quest’anno, intitolata “radici e speranze”, voleva, nell’intenzione dei curatori Fernando e Luigi De Simone, dare risalto al concetto di «comunità vesuviana», alla sua crescita e alle sue risorse. Tra i libri da cui sono stati scelti i brani che intendevano appunto evocare queste radici culturali del territorio, si sono distinti «Un cappello pieno di ciliegie», romanzo postumo della scrittrice e giornalista Oriana Fallaci, «La casa di pietra» di Anthony Sadid, «Il giorno della civetta» di Leonardo Sciascia, «Cristo si è fermato a Eboli» di Carlo Levi, «La lumaca che scoprì l’importanza della lentezza» di Luis Sepulveda. A questi si è aggiunto, vera e propria primizia della serata, un brano fortemente evocativo dell’essenza vesuviana tratto dagli scritti dal compianto sindaco anastasiano Cosimo Scippa, che durante gli anni novanta effettuò delle ricerche accurate e dettagliate negli archivi del Comune e li riportò in tre volumi denominati «Municipalità». L’evento ha visto l’adesione di personaggi legati al mondo dello spettacolo, dell’arte e della cultura, ma anche di sindaci ed assessori appartenenti all’area vesuviana. Le letture sono state intervallate da presentazioni di danza di scuole di ballo locali, mentre uno spazio apposito è stato dedicato al premio Katà delle Cantine Olivella, azienda che ha portato l’uva catalanesca coltivata da decenni sul Monte Somma ad ottenere la vinificazione ed a raggiungere risultati eccellenti sia nella produzione che nella distribuzione, collegando l’ormai noto vino bianco alle radici culturali ed archeologiche riscoperte negli anni proprio sul Monte Somma. Sono state premiate quattro personalità che si sono distinte per la loro opera sul territorio nelle categorie Arte, Imprenditoria, Ricerca, Comunicazione/Giornalismo. E’ stato inoltre assegnato anche un «Premio Speciale» dedicato alla giovane artista Olimpia Fontanelli, scomparsa lo scorso febbraio per un male incurabile a soli 36 anni. Il premio è stato ritirato dal padre, l’ingegnere Elio Fontanelli. Tutti i premiati sono stati omaggiati di un gioiello creato appositamente per l’occasione dall’artista napoletana Daniela Cirafici.

 

La passione per i gigli unisce, grande festa per il “Capodanno casavatorese”

DSCN9318Di Angelo Vozzella – “Torna luglio e se sceta l'ammore, festa 'e 'stu core 'nce vieni a truvá”. Recitava così una canzone (di Vincenzo Cervicato anno 2000) dedicata alla festa dei gigli di Casavatore. L'arrivo del mese di Luglio 2014 è stato festeggiato ieri sera in Piazza Di Nocera con il ''capodanno casavatorese''. Aspettando la mezzanotte, i giovani amanti della festa e tutto il popolo dei gigli si sono riuniti grazie ad un passaparola e una copiosa fanfara di musicisti locali ha allietato la serata in un clima di festa che da anni non travolgeva con tanta passione i festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista. Un corteo spontaneo si è diretto verso la Parrocchia, dove padre Carmine ha speso alcune parole e ha benedetto cullatori e musicisti. La fiumana gioiosa si è nuovamente riversata in Piazza, tra cori, brani bandistici e balli. Infine, lo spumante ha inaugurato il mese dei gigli, il più vivo dell'anno per Casavatore. Tre paranze, spesso divise dalla rivalità, si sono unite nello spirito e nell'amore per la propria festa. Tre bandiere sventolare nello stesso cielo, almeno mille mani ad accompagnare il ritmo cadenzato dell'inno di San Giovanni e delle altre canzoni classiche e storiche scelte dai maestri e dai giovanissimi sassofonisti, trombettisti e batteristi casavatoresi. Davvero tanti i giovani avvicinati alla musica e allo studio di uno strumento grazie alla passione per i gigli e non solo. La festa dei gigli assume, in tal modo e grazie a iniziative del genere, il suo vero senso.

Ultimo aggiornamento (Martedì 01 Luglio 2014 14:15)

Leggi tutto...

 

Riuscitissimo il “Cocktail Fruit Summer Moda”, pluripremiata la giovane di Carditello Annalisa Auriemma

foto_modellDi Angelo Vozzella - Creare opportunità grazie alla moda: riuscitissimo l’evento organizzato da alcuni giovani afragolesi, tra cui Anita Abete e Alessandro Pannone, il “Fruit Cocktail Summer Moda”, tenutosi ieri 25 giugno al Surya di Pollena. Una serata all’insegna del divertimento e della creatività, oltre che ricca di bellezza. Venti ragazze hanno indossato capi unici di alcune giovani stiliste, come quelli di Chiara Fornelli, alla sua seconda linea, e i costumi di Ilaria Vitagliano. Altri abiti, da cerimonia, sono stati quelli apprezzatissimi di Easy abbigliamento e dell’Atelier Sposami. Numerosi sponsor, stiliste, fotografi, parrucchieri, come il casoriano Francesco Tixon, hanno scelto tra le ragazze testimonial e modelle per i book fotografici, per i propri cataloghi, video web, campagne pubblicitarie ed eventi. Una serie di possibilità per tante ragazze impegnate a inseguire i propri sogni: per alcune anche la possibilità di accedere direttamente alle prefinali del concorso di bellezza di Miss Vesuvio.

Leggi tutto...

 

Cardito. Festival Riscrivere la città: Il 25 e 26 Aprile due giorni di spettacoli ed eventi culturali nelle strade, piazze, parchi, palazzi, negozi e Biblioteche

Venerdì 25, dalle ore 8.00 alle 23.00, e sabato 26 aprile dalle 17.00 alle 21.00, al via a  Cardito una due-giorni di iniziative culturali e letterarie.

Il programma del Festival Riscrivere la Città, è il seguente: Venerdì 25 aprile, “Leggere la città” (per le strade di Cardito): 8:00 – 23:00 Reading itinerante  Lettura di libri tra case e strade della città. A piedi o in bicicletta; 9:00 -12:30 Apertura Biblioteca bambini fiabe, favole e racconti animati; 17:00: 19:30 Biblioteca bambini in villa, fiabe, favole e racconti animati;  18:00 Concorso di lettura per le scuole sulla Liberazione e sulla Resistenza in Villa Comunale. Sabato 26, “Scrivere la città” (Biblioteca comunale Palazzo Mastrilli): 17:00 Artisti di strada a cura di Baracca dei Buffoni; 18:00  Estemporanea:  “Fotoritocca Cardito” artisti riscrivono l’immagine della città in piazza Garibaldi; 18:30 Presentazione: Risultati progetto Riscrivere la città  e premiazione concorso di lettura; 19:00 Incontro Pubblico: “Idee per la città” Cittadini ed Associazioni dialogano con l’Amministrazione; 20:00 Spettacolo Teatrale “Menomalesietevenuti” a cura della Compagnia Baracca dei Buffoni.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 18 Aprile 2014 10:25)

Leggi tutto...

 

Casavatore. Domenica 30 marzo, seconda edizione di “Io Corro”

io_corroDi Angelo Vozzella – Mancano pochi giorni. Tutto pronto per la seconda edizione di “Io corro”, la marcia organizzata dall’associazione “Io Casavatore”, cui presidente è Roberto Artiola. “Rafforzare l’importanza di associarsi e di vivere il proprio territorio”, questi gli obiettivi degli organizzatori, che hanno organizzato la manifestazione sportiva, e non solo, “grazie all’aiuto degli sponsor, che ringraziamo, senza chiedere fondi al Comune e garantendo ciononostante la totale gratuità per i cittadini che parteciperanno, crediamo e speriamo numerosi”. “Io Corro” si terrà nella mattinata di domenica 30 marzo, sviluppandosi in un percorso cittadino di 4,3 chilometri. Nessuna competizione, nessun limite di età, tutto per il piacere di vivere insieme una domenica diversa, viva, all’insegna dello sport e della condivisione. In Piazza Di Nocera ci sarà un po’ di tutto, oltre “agli atleti per un giorno”: animazione per bambini con pop-corn e palloncini, uno spettacolo con il cabarettista Capaccio e tanti premi. In palio una maglia autografata da un calciatore della SSC Napoli,un  accesso all’impianto di Castelvolturno,un week-end, una borsa sportiva e tanto altro.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 26 Marzo 2014 23:01)

Leggi tutto...

 

1ª EDIZIONE PREMIO FRACTA DOMUS

CONCORSO MOSTRA-EVENTO DI ARTE E ARCHITETTURA “ATMOSFERE - PERCEZIONI DEL VISIBILE E DELL’ INVISIBILE”
In concomitanza con la nascita del nuovo museo di Frattamaggiore (Na), l’ associazione di architetti e ingegneri FRACTA DOMUS, in partnership con l’ Ordine degli Architetti di Napoli  e Provincia, organizza e bandisce la prima “mostra-evento” di arte e architettura rivolta agli  architetti e artisti italiani allo scopo di sostenere e di promuovere l’arte e l'architettura  contemporanea italiana.  Il concorso per la mostra-evento è aperto a tutti gli artisti e architetti di nazionalità italiana che operano sul territorio italiano. Ogni artista e/o architetto può partecipare singolarmente o in gruppo con una o più opere (fino ad un massimo di tre opere). Le opere ammesse alla mostra-evento saranno selezionate da una giuria tecnica ed esposte presso il nuovo Museo di Frattamaggiore (Na) inoltre tutti gli artisti e/o architetti selezionati beneficeranno della pubblicazione dell’opera sul catalogo della manifestazione, nonché dell’attività di ufficio stampa, del web marketing, della documentazione fotografica e video legata alla pubblicità dell’evento. Durante il periodo di esposizione della mostra-evento, il pubblico partecipante e la giuria di qualità (i cui componenti saranno comunicati durante il vernissage della mostra) avranno la possibilità di votare l'opera più meritevole per ogni categoria.  Dall'esito delle votazioni del pubblico partecipante verranno individuati tre vincitori (uno per ogni categoria: architettura & design, fotografia & digital art, pittura & scultura) ai quali sarà riconosciuto un premio in denaro di euro 500. 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 21 Marzo 2014 10:24)

Leggi tutto...

 

I Leo di Campania, Basilicata e Calabria questo week end a Marigliano per un importante incontro sociale

In programma per questo week end uno degli eventi più attesi da tutti i Leo provenienti dalla Campania, Basilicata e Calabria: la XVIII Conferenza Distrettuale. Una splendida occasione di ritrovo e di confronto per questi giovani che dedicano il loro tempo libero al “servizio” disinteressato della propria comunità che consentirà loro di eleggere i propri rappresentanti per il prossimo anno sociale. Location che ospiterà l’importante evento sarà la splendida Marigliano con le sue tradizioni e i suoi sapori. Sono previste sorprese e colpi di scena dalla serata del venerdì fino alla domenica mattina:” Tre sono i giorni più importanti dell'anno leoistico,quelli in cui ci si ritrova a dover predere scelte per il futuro, onorare l'operato dell'anno sociale appena trascorso e festeggiare le nuove cariche elette – ha dichiarato infatti il delegato Antonio Coppola- il Leo Club San Giuseppe Vesuviano “Paolo Di Mauro" manterrá la promessa di travolgere tutti i soci del DISTRETTO LEO 108 Ya con una esplosione vulcanica di emozioni che spazieranno dalla calorosa accoglienza della struttura ospitante,al divertimento dell'animata serata del venerdì ,alla indimenticabile cena spettacolo del Sabato.

Leggi tutto...

 

Al via la ventiduesima edizione delle Giornate Fai di Primavera

Tra le opportunità di visita, ci sarà la passeggiata ai conetti vulcanici di Pollena

POLLENA TROCCHIA – Ventiduesima edizione delle giornate Fai di Primavera. La manifestazione, seguita e supportata da milioni di persone su tutto il territorio nazionale, prevederà quest’anno l’apertura di 750 siti abitualmente chiusi e inacessibili (e a volte segreti e sconosciuti), che si aprono e diventano dunque di tutti. Quest’anno le giornate (22 e 23 marzo) sono dedicate ad Ottaviano Augusto, in occasione del secondo millenario della sua morte. Delle 750 aperture in tutte le regioni d’Italia, 120 saranno dedicate alla vita dell’imperatore. Pollena Trocchia sarà, nella provincia di Napoli, comune che ospita il maggior numero di siti aperti per l’occasione. Sabato e domenica dalle 10 alle 16.30, sarà possibile visitare il castello di Santa Caterina, antico monastero del XVI secolo, oggi ristrutturato nelle architetture e divenuto una grossa struttura per ricevimenti, ma ancora suggestivo nelle atmosfere che conservano intatto il fascino del passato. Sarà inoltre organizzata la passeggiata naturalistica sul monte Somma, in particolare l’area del Carcavone, grossa cava di materiale piroclastico nella quale sono stati rinvenuti tre piccole strutture vulcaniche, formatasi sul fianco dell’antico monte prima di una delle più potenti eruzioni pliniane del vulcano, avvenuta circa 17000 anni fa. Ancora visite guidate a cura dei volontari della pro loco cittadina per “Villa Cappelli”, edificata nel punto più elevato del paese, con rigoglioso giardino e caratteristico boschetto.

 

Casavatore e Arzano, tanti appuntamenti in vista

Cineforum, iniziative politiche, presentazioni di libri, corteo anticamorra: tra il 19 e il 21 marzo, agenda piena per i due Comuni

arzano_anticamorraDi Angelo Vozzella - Agenda ricca per Casavatore e Arzano tra il 19 e il 21 marzo: appuntamenti politici e culturali. Intorno al 21 marzo, si mobilitano le forze anticamorra del territorio: mercoledì 19 marzo alle ore 18,30 a Casavatore, presso il teatro De Curtis, ci sarà la visione del film “biutiful cauntri” con la partecipazione al dibattito di Raffaele Del giudice, attuale presidente dell’Asia e da tempo impegnato sulle tematiche delle ecomafie; Roberto Mancini, sostituto commissario PS “S. Lorenzo” di Roma, e la dott.ssa Tiziana Liccardo, Progetto Creatività, che modererà gli interventi. “Mai più terra dei fuochi, mai più politica dei fumi” è questo lo slogan dell’iniziativa promossa dal Comune di Casavatore, cui collaboreranno anche Legambiente e l’associazione culturale Il Girone degli Attori.  Per valorizzare ancor di più la propria terra, saranno a disposizione dei partecipanti assaggi di prodotti locali.

Leggi tutto...

 

Caivano. Il primo giglio portatile e di alluminio

20140314_225922

Di Angelo Vozzella - Sembra uno scherzo, ma è vero. Ne risulteranno certamente incuriositi tutti gli amanti della festa dei gigli: è stato costruito il primo giglio portatile e di alluminio. L’idea è stata del Sig. Raffaele Ponticelli. La paranza Tigre lo porterà a spalla durante le esibizioni per la Madonna dell’Arco, prima, durante e dopo le festività pasquali. Una prima esibizione è avvenuta venerdì 14 a Caivano, grazie a Claudio Conte, uno degli sponsorizzatori, e grazie al Comitato 2000, il cui presidente è Antonio Pezzella. Nessun quadro, nessun “tosello”, quindi, ma un giglio: altezza venticinque metri, come quello nolano, ma essendo metallico sembra più una torre Eiffel, o un traliccio, che un vero e proprio giglio. Per qualcuno è un’innovazione, per altri una profanazione della tradizione centenaria della festa dei gigli, nella quale gli obelischi sono di legno e sono molto più pesanti. Resta di fatto la genialità di chi ha avuto il coraggio e la passione per portare avanti un così ambizioso e dispendioso progetto.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 17 Marzo 2014 13:03)

Leggi tutto...

 

nano-tv