Ischia con il 30 per cento del PIL regionale ha un peso rilevante nell'economia, ne parliamo con Rosanna Marrazzo, albergatrice napoletana
di Armando Brianese

In un momento di crisi che non risparmia certo il turismo i numeri del comparto benessere cui è collegato il termalismo sono in controtendenza. Infatti secondo l'Associazione Italiana Centri Benessere sono 30mila le imprese legate al benessere in Italia. Di queste circa il 78 per cento si trova nelle regioni del nord. Gli esercizi nelle località termali sono circa 3800 e registrano un 4,2 per cento delle presenze alberghiere ed extralberghiere. Gli italiani spendono 21 miliardi di euro per bene e servizi legati all'igiene della persona con 4 miliardi di euro spesi nelle attività delle SPA, la metà situatenegli alberghi. L'anno scorso sono stati 1 milione gli italiani che hanno fatto vacanza legata al benessere.  A fornirci tutti questi dati è Rosanna Marrazzo, imprenditrice napoletana che l'isola la conosce bene, (nella foto in compagnia del cantante Sting) nel 1995 ha rilevato con la sua famiglia l'albergo Punta Imperatore. Una passione la sua ed una ricerca sfrenata per creare condizioni di massimo relax alla selezionata clientela che ospita nel suo complesso a 4 stelle a pochi metri dai Giardini di Poseidon nella splendida baia di Citara. "Ischia produce il 30 per cento del PIL della regione Campania ed una politica più attenta alle esigenze del territorio sarebbe auspicabile da parte di tutti gli attori istituzionali della nostra regione, bisogna andare verso i consorzi di imprese del settore per progettare meglio l'offerta turistica" - Sostiene la Marrazzo che aggiunge concludendo - "La sinergia tra le diverse aziende del territorio deve contribuire ad innalzare l'offerta di servizi e garantire un sereno soggiorno a quanti scelgono la nostra isola verde che deve competere con l'offerta internazionale e globalizzata. Il nostro impegno è invertire i dati di cui si parlava e portare l'isola di Ischiae la Campania ad essere i principali artefici dell'offerta turistica nazionale, ma ci vogliono scelte coraggiose ed una politica di sostegno a quanti investono in questo lavoro". Con 3.891.400 presenze l'isola registra oltre un terzo (34.20 per cento) delle 11.377.072 presenze della provincia di Napoli e il 19.82 per cento delle 19.633.617 presenze della Campania.Inoltre con una capacità ricettiva di 21.412 posti letto censiti, - ma almeno 8.000 sommersi - rappresenta il 34.80 per cento dei 61.532 posti letto della provincia e il 20.60 per cento dei 103.963 posti letto della regione. Il peso specifico di Ischia è rilevante: e proprio per questo una crisi ad Ischia avrebbe ripercussioni gravi su tutta l'economia regionale.

Ultimo aggiornamento (Venerdì 06 Aprile 2012 08:40)