Home Cronaca

Cronaca

Arresti per spaccio in Frattamaggiore

di Biagio Mellone

.

 

Tre pusher in manette.

 

 

Dopo lunghi pattugliamenti, pedinamenti e indagini, la polizia ha “chiuso” la più grande piazza di spaccio situata in Frattamaggiore. Arrestati tre spacciatori e sequestrato un grosso quantitativo di hashish.

 

Ultimo aggiornamento (Sabato 19 Aprile 2014 17:09)

Leggi tutto...

 

Il comune di Acerra rimuove i suoi rifiuti

di Biagio Mellone

 

 

21mila tonnellate di pattume sono in procinto di essere rimossi.

 

 

Sono iniziate le procedure di svuotamento della piazzola 7 nella località Pantano di Acerra.

Una zona nota poiché durante i tempi dell’emergenza rifiuti, vennero stoccate diverse tonnellate di pattume.

 

Ultimo aggiornamento (Sabato 19 Aprile 2014 17:08)

Leggi tutto...

 

Terra dei fuochi

di Biagio Mellone

 

In meno di una settimana, segnalati 45 siti contaminati.

 

In meno di una settimana i militari dell’esercito impegnati nella missione “Strade sicure”, dopo accurati rilevamenti hanno scoperto 45 siti inquinati da sversamenti abusivi o da roghi. Il colonnello Gorgoglione, comandante dei cento soldati impegnati in quest’operazione, ha affermato che si tratta di un bilancio del tutto provvisorio. E’ impensabile sorvegliare tutta la così detta “Terra dei fuochi” con soli cento uomini.

 

Ultimo aggiornamento (Sabato 19 Aprile 2014 17:04)

Leggi tutto...

 

Una fiumana anticamorra invade Arzano

Corteo_Arzanodi Angelo Vozzella - Erano circa duemila stamattina i cittadini e gli studenti in marcia contro la camorra ad Arzano. La manifestazione ha letteralmente invaso la città, con cartelli, striscioni, cori. La maggioranza dei duemila era composta da giovani studenti delle scuole elementari, medie e superiori. "Per non morire di/nell'indifferenza" era lo striscione principale del corteo, lanciato dalle associazioni del territorio per la giornata nazionale contro tutte le mafie e in seguito alle ultime vicende di cronaca che hanno visto tristemente protagonista la propria città. Un altro striscione contro la corruzione e le ecomafie è stato affisso dai manifestanti all'esterno del Comune in Piazza Cimmino, dove si è tenuta una partecipata assemblea sui temi delle ecomafie, della camorra, dell'importanza della cultura e della partecipazione per sconfiggerla. Il corteo, partito dalle palazzine in Via Pecchia, ha sfilato in Via Napoli, Via Galilei, Via Vittorio Emanuele, Via Zanardelli e si è fermato in un minuto di silenzio in via Luigi Rocco, sul luogo dell'uccisione del giovane Vincenzo Ferrante, i cui familiari erano presenti con la loro voglia di giustizia: il loro grido era "mai più vittime innocenti di mafia!".

Ultimo aggiornamento (Venerdì 21 Marzo 2014 14:34)

Leggi tutto...

 

Caivano, altri controlli ambientali

di Biagio Mellone

Sequestrata un'autorimessa nella frazione di Pascarola.
I vigili del nucleo ambientale del comando di polizia municipale di Caivano, agli ordini del maggiore Gaetano Alborino, durante un blitz hanno accertato varie violazioni.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 24 Marzo 2014 00:00)

Leggi tutto...

 

Nella terra dei fuochi si muore

di Biagio Mellone

Secondo degli studi effettuati nel progetto "Un'analisi per la vita", nel giro di sei anni, cittadini residenti nella così famigerata Terra dei Fuochi, che hanno richiesto l'esenzione per patologie tumorali, sono aumentati del 500 per cento.

Ultimo aggiornamento (Domenica 23 Marzo 2014 23:59)

Leggi tutto...

 

Nola, discarica abusiva davanti al cimitero comunale

L'area sarebbe dovuta essere un sito di stoccaggio provvisorio della bonifica dei Regi Lagni

NOLA – Una discarica temporanea creata per lo stoccaggio dei rifiuti provenienti dalla bonifica dei Regi Lagni è divenuta da diversi mesi uno sversatoio abusivo e permanente davanti al cimitero di Nola. Questa la denuncia di Rifiutarsi.org a proposito dell'area adiacente il parcheggio del cimitero comunale. Una storia incresciosa che fa parte organica del tema della Terra dei Fuochi, arrivato ormai alla ribalta nazionale, e che prende le mosse, lo scorso ottobre, con l'avvio dei lavori di pulizia degli alvei dei Regi Lagni circostanti il cimitero di Nola. Il 3 ottobre 2013 un’ordinanza del Sindaco di Nola Geremia Biancardi stabilisce che i rifiuti rimossi dal sito devono essere temporaneamente collocati nel parcheggio del cimitero. Il 22 ottobre una delibera di giunta affida alla ditta ATR SRL di Acerra l’incarico dello smaltimento dell'area per la somma di 14.200 euro. Il risultato, almeno per il momento, è che non solo la bonifica non è stata effettuata, ma che, come siamo ormai avvezzi a constatare, da una misura d'emergenza provvisoria si è passati ad una situazione stabile, orientativamente definitiva, peraltro facile preda di sversamento illegale di rifiuti tossici e pericolosi. Da sei mesi, il posto è diventato luogo di sversamento abusivo di rifiuti urbani e speciali, ingombranti, scarti cimiteriali, bottiglie di plastica e vetro, nonché materiale RAE come televisori e frigoriferi, cavi elettrici e composti chimici, pneumatici e ceneri di roghi. Già ad ottobre il gruppo d’opposizione consiliare Città Viva aveva segnalato all’amministrazione comunale la presenza della discarica illegale. Ad oggi - nonostante siano passati già 6 mesi - il comune non ha né risposto, né tanto meno dato indicazioni sulla tempistica della misura provvisoria.

 

Acerra, assemblea pubblica per la salvaguardia del territorio

di Biagio Mellone

E' prevista questa sera, nella sala conferenze del Castello Baronale di Acerra.
Parteciperanno all'evento il coordinamento comitati Terra dei Fuochi, Annozero, Eidos, Volontari per Francesco, Assocampaniafelix e le Donne del 29 agosto.
Si discuterà sul tema del degrado ambientale che, nel "triangolo della morte", è all'ordine del giorno.

Ultimo aggiornamento (Domenica 23 Marzo 2014 23:59)

Leggi tutto...

 

Gli eroi della Terra dei fuochi

di Biagio Mellone

E' morto Michele Liguori, era l'unico vigile urbane della sezione ambientale del comando di polizia municipale del comune di Acerra.
Grazie ai suoi innumerevoli sforzi, sono state scoperte numerose discariche abusive a cielo aperto.
Discariche che contenevano ogni tipo di rifiuto, da quelli organici a quelli speciali, da quelli pericolo a quelli tossici.

Ultimo aggiornamento (Domenica 23 Marzo 2014 23:58)

Leggi tutto...

 

Dissequestrato un altro terreno a Caivano

di Biagio Mellone

Continuano i controlli nelle zone indicate dal pentito Carmine Schiavone.
E dopo numerosi sequestri di terreni agricole, arrivano anche i dissequestri. E' successo a Caivano che un'area di 43 ettari, è stata restituita all'agricoltura.
Dopo numerose indagini condotte dalle sezioni ambientali della Procura di Napoli, quest'area è stata dichiarata incontaminata.
Sia l'Asl Napoli 2 che l'Arpac, hanno confermato che i prodotti ortofrutticoli, prodotti in queste ampie zone agricole di Caivano, non rappresentano una minaccia per la salute pubblica, quindi posso essere destinati all'alimentazione umana.

Ultimo aggiornamento (Domenica 23 Marzo 2014 23:57)

Leggi tutto...

 

nano-tv