Home Ambiente Legambiente Casavatore, “Piccole e grandi iniziative”

Legambiente Casavatore, “Piccole e grandi iniziative”

A colloquio con Raffaele Ferrara, presidente del circolo: “Fare volontariato qui è difficile, servono spazi e partecipazione”. Parte “Liberiamo”, un piccolo contributo al diritto allo studio.
Legambiente_casavatoreDi Angelo Vozzella - Legambiente di Casavatore,sebbene sia una nascente realtà associativa, già si contraddistingue sul territorio per numerose “piccole e grandi iniziative”. Non ultima, ma di un certo rilievo simbolico e non solo, è la biblioteca di libri di testo messa a disposizione delle famiglie casavatoresi meno abbienti. L’iniziativa ha preso il nome di “Liberiamo” ed è stata portata avanti con l’associazione “La mescolanza“, operativa presso la parrocchia S. Giovanni Battista, e grazie al contributo di numerosi testi regalati dalla libreria Tarcio di Via Campanariello, “cui va un sincero ringraziamento da parte di tutti i soci di Legambiente”. I libri sono gratuitamente disponibili in prestito presso la segreteria parrocchiale, aperta tutte le mattine dalle 9 alle 11,30  e il mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 18. Parla Raffaele Ferrara, presidente del circolo territoriale, che con entusiasmo espone il progetto e i tanti altri obiettivi raggiunti e quelli in programma. “Casavatore è una realtà difficile, dove va diffusa l’idea di volontariato e va valorizzata la parte costruens della cittadinanza”. In un luogo dove è già difficile fare aggregazione, uno dei problemi principali per Legambiente sembra essere quello di uno spazio fisico dove fare attività e assemblee, che “speriamo di trovare presto per dare ulteriore forza al nostro attivismo”.
Per i giovani, che più del pollice verde sembrano avere le mani sporche di militanza su svariati temi anche politici e culturali, è necessario superare le diffidenze e iniziare percorsi virtuosi in maniera unitaria con tutte le forze del territorio. Raffaele Ferrara spiega: “Fare cultura, sensibilizzazione, diffusione del senso civico, è fare politica, noi siamo apartitici e aperti a tutti, ma la politica è stare insieme e affrontare i problemi della collettività, noi non siamo pagati, ma per farlo siamo noi stessi a contribuire”. Molte iniziative sono organizzate con il Patrocinio delambiente_corteioComune di Casavatore, con il quale Legambiente ha instaurato un rapporto proficuo di collaborazione: “Con il Sindaco Sannino non abbiamo mai trovato difficoltà, non può che far piacere l’apertura verso le nostre iniziative”. Dopo aver realizzato “Puliamo il mondo” a settembre, educando i bambini tramite il gioco; dopo aver organizzato il cineforum gratuito presso la sala consiliare e aver fatto nascere con l’associazione “Clarae Musae” il ciclo di presentazioni di libri in biblioteca “Appuntamenti col Libro”; dopo la partecipazione al movimento Stop Biocidio; sono ancora tanti i progetti da portare avanti, tra cui “Non ti scordar di me” nelle scuole, iniziativa formativa sul ciclo vitale delle piante e non solo. Tutto questo, “si auspica con sempre maggiore partecipazione dei cittadini e unità”, conclude il Presidente.

nano-tv